Produttore Weinstein espulso da 'Oscar'

Ausiliatrice Cristiano
Ottobre 15, 2017

Dopo il caso di Harvey Weinstein a Hollywood nulla sarà più come prima.

Secondo il regolamento, il board of governors può espellere qualsiasi membro dall'Academy se c'è un motivo, con una votazione che supera i due terzi.

Harvey Weinstein, travolto dalle accuse di molestie sessuali rivoltegli da attrici e dipendenti, è stato espulso dall'Accademia degli Oscar. La decisione è stata presa non soltanto per dissociarci da qualcuno che non merita il rispetto dei suoi colleghi, ma anche per inviare il messaggio che finisce l'epoca dell'ignoranza e della vergognosa complicità verso comportamenti sessualmente predatori e molesti sul posto di lavoro nel nostro ambiente. Perchè la percezione è che la bufera di questi giorni rischia di compromettere davvero in maniera irreparabile la credibilità della principale istituzione del cinema mondiale. I 54 membri del board dell'Academy - circa la metà sono donne - hanno esaminato l'intera vicenda venuta fuori dopo gli scoop del New York Times e del New Yorker.

"L'Academy ha deciso di espellere immediatamente Harvey Weinstein dall'organizzazione", si legge nel comunicato ufficiale. Si vocifera anche dell'annullamento del premio Oscar attribuito nel 1999 alla sua produzione "Shakespeare in Love". L'ultimo caso di espulsione risaliva al 2004. Il prossimo potrebbe riguardare Bill Cosby, la cui vicenda è molto simile a quella di Weinstein: l'attore è infatti ancora sotto processo per le accuse di molestie sessuali mosse da decine di donne. Intanto si allunga di ora in ora l'elenco delle donne che accusano Weinstein di molestie ed abusi sessuali. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE