Calcio, il Cagliari attende il Genoa. Rastelli: "Torniamo a sorridere"

Rufina Vignone
Ottobre 14, 2017

Massimo Rastelli, allenatore del Cagliari, ha parlato in conferenza stampa della partita di domani che vedrà la sua squadra fronteggiare il Genoa. A disposizione: 1 Rafael, 26 Crosta, 2 Van der Wiel, 13 Romagna, 23 Ceppitelli, 12 Miangue, 4 Dessena, 16 Faragò. La novità potrebbe essere Van der Wiel sulla fascia destra: "È nelle condizioni - ha precisato - per poter scendere in campo". La squadra? Ho chiesto ai ragazzi di ritrovare il sorriso che le sconfitte avevano tolto. La formazione? Dubbi non ne ho, abbiamo lavorato tutta la settimana sul Genoa e ho le idee chiare. "Fuori solo Melchiorri e Cossu". Anche per lo spettacolo che vedranno i tifosi sardi allo stadio, quindi, ci si auspica una improvvisa esplosione degli attacchi e in particolare di quello di casa, che dovrà rinunciare a Sau ma dovrebbe recuperare dal primo minuto il brasiliano Farias. "A Pavoletti non ho detto niente circa l'astinenza da gol, mi aspetto una deviazione fortuita e casuale che lo sblocchi e andrà tutto bene". "Può accadere quando ci sono infortuni al crociato".

Barella in nazionale: "Spero che la convocazione gli darà un'ulteriore spinta".

Sempre determinato, l'ex tecnico dell'Avellino non vuol sentir parlare di momento negativo: "e difficoltà prima o poi arrivano". Credo che il risultato sia una conseguenza. "È una gara delicata per entrambe le squadre, chi interpreterà meglio i momenti della gara farà più punti". L'ultimo precedente è il bel 4-1 dell'anno scorso al Sant'Elia, in cui i cagliaritani sono andati sotto ma hanno ribaltato con doppietta di Borriello e reti di Joao Pedro su rigore e Farias. Io in discussione? Come la settimana scorsa e come domani sera.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE