"Tuo padre è più importante di tutto". Quando Sir Alex aiutò Ronaldo

Rufina Vignone
Ottobre 4, 2017

E sul suo miglior ricordo, CR7 non ha dubbi: "Avevamo fatto la storia vincendo a Cardiff contro la Juventus".

Cristiano Ronaldo è molto legato alla sua famiglia allargata, in particolare alla mamma Dolores che ha cresciuto il suo primogenito e vive a casa sua.

Cristiano Ronaldo si mette in posa con i figli. L'asso del Real Madrid, che si avvia a vincere il sesto pallone d'oro (sorpassando il fenomeno Messi), è tornato a ripercorrere gli istanti più belli della magica notte di Cardiff del 3 giugno scorso.

Il rapporto tra Cristiano Ronaldo e Sir Alex Ferguson è sempre stato meraviglioso sin da quanto lo ha portato al Manchester United nel 2003. E da allora, quando uscivo dal campo, quelli che dicevano che ero troppo piccolo mi guardavano increduli, come se cascasse loro il mondo addosso".Dopo lo Sporting è arrivato lo United: "Ricordo ancora quando abbiamo vinto la Champions con il Manchester, . Poi siamo andati in giro per il campo, mano nella mano. Dopo il triplice fischio finale, avevo capito di aver mandato un messaggio al mondo. Anche mio figlio è entrato in campo a festeggiare con me ed è stata una grande emozione.

In quel momento, dopo la vittoria della Champions League, i sentimenti di Cristiano Ronaldo si sono spostati solo sul rapporto con il figlio. Stava correndo assieme al figlio di Marcelo. "Abbiamo afferrato il trofeo e abbiamo passeggiato mano nella mano". Insieme a loro, idealmente, anche il nonno che i suoi figli non conosceranno mai di persona, dipinto in un ritratto. Quella è una gioia che non capisci finché non diventi padre. "L'unica cosa con a cui posso paragonarlo è come mi sentivo quando mi scaldavo a Madeira e vedevo mia madre e mia sorella abbracciate in tribuna".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE