Tumore al seno, più casi fra chi ha meno di 50 anni

Barsaba Taglieri
Ottobre 4, 2017

Quello di Ottobre in Rosa è un appuntamento ormai consolidato a Mogliano come a Treviso e provincia.

E allo scopo di richiamare l'attenzione sulla campagna, il prossimo 21 ottobre il Comune illuminerà di rosa la propria sede in Via F. Petrarca in occasione della manifestazione "Francigena in Rosa", una passeggiata di beneficenza, organizzata in collaborazione con il Comitato Carnevale, il Comitato 16 Novembre e l'Associazione Susan G. Komen Italia, incentrata sulla diffusione di messaggi di prevenzione e di raccolta fondi da destinare alla ricerca. Sarà inoltre attiva per tutto il mese la Campagna Nastro rosa promossa da LILT con l'illuminazione notturna in rosa della fontana di piazza Caduti e la distribuzione dei nastrini rosa agli amministratori, al personale dell'Ente e, novità di quest'anno, anche ai partecipanti alla Marcia in Rosa. In caso di maltempo verrà optato per un percorso alternativo.

"L'appello che faccio è di aderire a questa campagna, perché non ci sono liste d'attesa e molto spesso il male lo si individua prima che questo si manifesti: è una campagna di screening che salva la vita - ha detto il presidente della Regione Nicola Zingaretti - nel Lazio tutto questo prima non c'era o non c'era in queste forme ma adesso c'è, perché stiamo cambiando la sanità e aver raddoppiato il numero delle lettere inviate è il più potente strumento per salvare la vita che si possa mettere in campo".

Lotta al tumore al seno: nell'ambito delle sue iniziative periodiche l'ospedale Cristo Re di Roma organizza il 7 ottobre il corso dedicato a "diagnosi e terapia della neoplasia mammaria: dalla mammografia tradizionale e con tomosintesi alla terapia".

Questa consapevolezza ha consentito di raggiungere grandi risultati: "In Italia - ha ricordato il dottor Barnabà - si sono ammalate di tumore al seno nel 2016 50mila donne, con un picco che interessa la fascia di età fra 50 e 69 anni". Oltre ai centri di screening ci sono 45 strutture sanitarie che hanno aderito all'iniziativa per effettuare mammografie di prevenzione. "Se si interviene ai primissimi stadi, le guarigioni superano il 90%".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE