Mercato Italia: a settembre cresce dell'8,1%

Paterniano Del Favero
Ottobre 4, 2017

Secondo i dati del ministero dei Trasporti, le immatricolazioni di auto sono salite dell'8,13% a 166.956 veicoli, mentre Fca ha segnato un aumento del 5,2% a 47.020.

E nel periodo gennaio-settembre 2017 la motorizzazione ha in totale immatricolato 1.533.710 Autovetture, con una variazione di +9,00% rispetto al periodo gennaio-settembre 2016, durante il quale ne furono immatricolate 1.533.710.

Buoni risultati anche per la Compass che a pochi mesi dal lancio, oltre ad aver raccolto ben 18 mila ordini, è già stabilmente nelle prime posizioni di vendita del suo segmento, con quasi 1.900 immatricolazioni in settembre per una quota dell'8,6 per cento. Il segmento Fca a livello nazionale è sceso dello 0,79%, al 28,16%. Nei primi nove mesi del 2017, le immatricolazioni complessive ammontano a 447.870 (+9,1%), con una quota di mercato del 29,2%. Andamento positivo per i brand Fiat (+2,7%), Alfa Romeo (+13,9%) e Jeep (+44,3%). Da notare le 209 unità vendute della 500L che registra una crescita del +103% rispetto al settembre dello scorso anno. Nei nove mesi le consegne sono state 444.834, con una crescita dell'8,92% con la quota pressoché stabile al 29%.

Questo risultato porta i primi nove mesi del 2017 ad un calo del 2,6% con 3.410.245 trasferimenti di proprietà contro i 3.502.614 del periodo gennaio-settembre 2016.

Usato a settembre: -6% Il mercato dell'usato totalizza 368.634 trasferimenti di proprietà al lordo delle minivolture a concessionari a settembre 2017, con un calo del 6% rispetto a settembre 2016. Aumenti record anche per Seat (+60%), Nissan (+57%), Renault (+25%, solo la Scenic ha fatto +1200%.), Audi (+22%), Citroen (+20%), Dacia (+15%), Peugeot (+12%).

"Il mercato continua a dare ottimi segnali di salute e di interesse del pubblico nei confronti del nostro settore e della mobilità privata - ha commentato Michele Crisci, Presidente dell'UNRAE, l'Associazione delle Case automobilistiche estere - tuttavia dobbiamo rilevare che il fenomeno delle autoimmatricolazioni, finalizzate a sostenere le quote di mercato, comincia ad acquisire contorni importanti, rendendo più complesso il dimensionare correttamente le previsioni per il 2018". "Nonostante ciò - continua Crisci - abbiamo davanti una fase di buone opportunità per il rinnovo del parco grazie alla convergenza di disponibilità di prodotto fresco in rete insieme a promozioni molto forti, tali da rendere irresistibile il bisogno di sostituzione di una vettura vecchia anche attraverso le KM0". Nel cumulato da inizio anno, presentano risultati positivi i brand Fiat (+8,9%), Alfa Romeo (+29,6%), Jeep (+15%), a cui si affiancano Maserati (+71,4%) e Lamborghini (+30,9%). Mentre il canale privati flette del -4%, questi i dati reali per chi volesse fare un ragionamento corretto e asettico.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE