Il Napoli va con la "legge del tre"

Rufina Vignone
Ottobre 4, 2017

Rastelli a Sky: Il gol a freddo ci ha condannati.

"Potevamo fare meglio e riuscire a creare problemi al Napoli". Dopo diventa tutto più difficile, perché se provi ad alzare il baricentro loro sono bravissimi ad attaccarti alle spalle.

Gli azzurri si godono un altro primato: è la prima squadra nella storia della Serie A a vincere le prime 7 partite con almeno 25 gol fatti: numeri impressionanti, come gli undici gol in più rispetto allo scorso anno e i sette punti in più, il 94% di precisione passaggi contro il Cagliari, i 460 passaggi contro i 157 dei sardi. Abbiamo retto bene fino al rigore, poi la terza rete ad inizio ripresa ha chiuso la partita. A parte qualche chance, il Napoli non ha creato tantissimo. Oggi non si poteva fare di più, in virtù del fatto che abbiamo subito gol immediatamente.

Napoli primo in classifica: è da Scudetto? "Credo sarà una lotta tra Napoli e Juventus". Il Napoli ha tantissima qualità e coordinazione nei movimenti. Vincere e convincere, missione (fin qui) compiuta.

Sente la panchina in bilico? "Un allenatore vive di risultati, ma il club e i ragazzi sono con me". "Nelle ultime due settimane abbiamo pagato una condizione non ottimale, non dovevamo perdere le due gare perse precedentemente". Ci sono stati sicuramente degli errori, ma quando hai una grande squadra come il Napoli contro, che ti punisce alla prima disattenzione, è normale. Al 34', Sau è costretto ad uscire per infortunio e al suo posto entra Dessena: il Cagliari si schiera dunque con un 4-4-1-1 che vede rispettivamente Barella e Ionita a destra e a sinistra nel centrocampo a 4, con Joao Pedro a supporto di Pavoletti. "Nicolò è un giocatore di grandissima prospettiva che ci darà una grandissima mano, poi in futuro vedremo".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE