Grida "Allah Akbar" e accoltella i passanti: morte due donne

Paterniano Del Favero
Ottobre 4, 2017

Alle 13:45 di domenica 1 ottobre, presso la stazione di Saint-Charles, a Marsiglia, al grido di "Allah Akbar", un uomo armato di coltello ha aggredito alcuni passanti scatenando il panico tra le numerose persone che a quell'ora affollavano quel luogo. L'attacco è avvenuto alla stazione ferroviaria di Saint-Charles, in pieno centro cittadino. Due le vittime: sono due donne.

Il terrorista è stato ucciso dai militari dell'operazione Sentinelle.

Secondo la stampa francese, una è sarebbe stata sgozzata e l'altra pugnalata. Nelle riprese video della stazione di Marsiglia, si apprende, l'uomo appare seduto, fermo su una panchina. Lo riferisce il Site, il sito di monitoraggio dell'estremismo islamico sul web. Dopo l'attacco, è scattato l'allarme in tutta la stazione ed è stato interrotto il traffico dei treni.

L'ISIS non ha, per il momento, pubblicato alcuna rivendicazione dell'attacco. Lo rende noto la Police Nationale su Twitter invitando i cittadini a "evitare la zona".

La Procura antiterrorismo è incaricata delle indagini. L'ipotesi, per ora, è "omicidio terroristico, tentato omicidio di pubblico ufficiale, associazione per delinquere".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE