Strinic, l'agente: 'Napoli molto corretto, la Sampdoria è la scelta giusta'

Rufina Vignone
Settembre 5, 2017

Galeotta fu la gara di andata della fase a gironi di Europa Legue 2012/13, quando la disciplina tecnico-tattica di Ivan Strinic colpì gli osservatori azzurri nel match tra Dnipro e Napoli vinto nettamente per 3-1 dalla squadra guidata da Juande Ramos. Se ho scelto Genova è perchè la città è calda come meteo e come pubblico. Io do tutto in campo, poi sono i tifosi a giudicare e dire se questo basta o meno. Il giocatore ha molta stima della piazza, della società e di tutti, ma un giocatore che non gioca non è contento, e quindi ha voluto cambiare aria. Strinic è infatti oggi fuori dalle scelte del commissario tecnico croato Cacic, che ha preferito puntare su giocatori più impiegati nei rispettivi club.

Adesso vuole ripartire, abbiamo avuto diverse proposte importanti di tante squadre ma capisco che il Napoli non ha potuto accettare vista la situazione di Ghoulam. "Strinic non è uno di quelli che si accontenta dello stipendio anche perché ha perso anche il posto in Nazionale non giocando. Abbiamo avuto proposte importanti, ma posso capire che il Napoli non poteva concludere l'operazione finché non si capiva quale fosse il futuro di Ghoulam". Su Sarri e Giampaolo, Strinic ha sottolineato. La Sampdoria ha venduto giocatori importanti, ma Strinic si sente un calciatore preso in considerazione dallallenatore. Era arrivato il momento di andare via, ma di Napoli conserverà sempre un buon ricordo. Certo il rinnovo di Ghoulam? "Se ci hanno liberato penso che presto arriverà la firma dell'algerino".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE