La principessa Mako rinuncia al titolo per amore: domani l'annuncio del fidanzamento

Barsaba Taglieri
Settembre 5, 2017

Lo sa bene la principessa Mako, nipote primogenita dell'imperatore del Giappone Akihito e figlia maggiore del principe Akishino.

L'amore non conosce leggi nobiliari ed è per questo che la reale sposerà un uomo comune, Kei Komuro, conosciuto tra i banchi della Christian University di Tokyo, borghese oggi avvocato in uno studio legale della capitale.

Il loro fidanzamento è stato annunciato ufficialmente dall'agenzia della Casa reale giapponese nella giornata di ieri dopo essere stato posticipato a causa dei violenti temporali che hanno devastato il Paese nei mesi scorsi. I due erano compagni di banco quando si sono innamorati.

Mako è sempre stata un personaggio al di fuori degli schemi. A luglio 2010, non ancora maggiorenne, la principessa ha lavorato come volontaria nelle zone colpite dal terremoto e maremoto di Tōhoku senza rivelare la sua identità.

Laureata nel 2014, era volata nel Regno Unito per studiare museologia all'Università di Leicester per diventare dopo il master, ricercatrice del museo dell'Università Imperiale di Tokyo. Nel dicembre delllo stesso anno, infatti, si realizzerà il processo di abdicazione dell'attuale sovrano, il primo in duecento anni di storia, in seguito al via libera del parlamento nipponico lo scorso giugno, che ha approvato il passaggio dei poteri al figlio e principe della corona Naruhito. La principessa si è detta "felice" della decisione e, durante una conferenza stampa, ha dichiarato di aver voluto dare priorità alla propria vita, pur assicurando all'imperatore il rispetto dei doveri come membro della famiglia reale.

In Giappone non è la prima volta che una principessa decide di rinunciare ai privilegi nobiliari per vivere una vita comune come tutte. Con il matrimonio borghese della 25enne Mako, il numero dei membri della Casa reale scende a 18.

Considerando che tra i diciotto sangue blu, sotto i trent´anni c´è un solo maschio, il piccolo Hisahito di 10 anni, le cose si complicano ulteriormente e non è escluso che in futuro si possa considerare di modificare la Imperial House Law, anche se le resistenze dei conservatori in tal senso non sono poche.

La legge imperiale giapponese proibisce alle donne la salita al trono.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE