Bollo auto, novità 2018: più caro per le più inquinanti?

Paterniano Del Favero
Settembre 5, 2017

Bollo auto: prede corpo l'ipotesi di stangare le auto più inquinanti. E, per alcuni automobilisti, potrebbe arrivare una stangata. L'idea, sul tavolo della Commissione ambiente del Senato, potrebbe concretizzarsi in autunno. L'idea è quella di calcolare il costo del bollo in base al tasso di inquinamento del veicolo e non più in base alla potenza del motore. Ad essere penalizzate saranno dunque le auto di categoria Euro 3, altamente inquinanti.

Un approccio che la senatrice definisce "rivoluzionario".

La speranza della Senatrice è che l'iniziativa possa essere inserita nella Legge di Bilancio 2018, riscontrando che già nel 2017 alcuni indicatori del Benessere Equo e Sostenibile sono stati trattati nella manovra finanziaria.

Se la proposta dovesse prender piede, ci sarebbe un ulteriore sviluppo della campagna di sensibilizzazione nei confronti della sostenibilità, a favore della nostra società. Sarebbero queste le automobili che rischiano di vedere aumentare sensibilmente la tariffa del bollo, e senza incentivi alla rottamazione - ipotesi che fu ritenuta costosissima e difficilmente praticabile - molti proprietari di automobili non avranno la possibilità di acquistare un'auto nuova. Più l'auto inquina, quindi, più la tassa sul bollo sarà elevata.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE