Lega B: fumata nera per elezione Presidente, si va verso commissariamento

Rufina Vignone
Agosto 31, 2017

Secondo indiscrezioni, non c'è convergenza nemmeno sull'ultima "soluzione istituzionale" proposta dal fronte che fa capo a Claudio Lotito, presidente della Lazio e patron della Salernitana, ossia l'elezione di Ezio Simonelli, presidente del collegio dei revisori e attuale reggente della Lega B. Allo stesso modo non ha i voti necessari il vicepresidente della Lega B da poco decaduto, Andrea Corradino.

La Lega Serie B è ancora senza un presidente, dopo l'ennesima fumata nera assembleare arrivata oggi. Ormai è la quinta che le società non riescono ad eleggere il presidente. Dopo cinque anni ho ritrovato un calcio malato, inquinato politicamente dalla Capitale. E' già stato informato anche il presidente federale, che farà le dovute verifiche, ma noi abbiamo ritenuto giusto aderire alla richiesta delle 14 società presenti e convocare l'assemblea per il 13 settembre: "sarà quindi un'assemblea anche elettiva". Il rischio è sempre più alto, dato che l'ultimatum della FIGC scade a fine mese e resta ancora da capire se il Presidente Tavecchio proporrà nel Consiglio Federale di lunedì la concessione di una nuova proroga o deciderà direttamente per il commissariamento come del resto è accaduto anche per la Serie A nello scorso aprile. La spaccatura appare insanabile e così domani in assemblea potrebbe mancare il numero legale. È interesse di tutto il calcio che la B abbia degli organi.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE