Morte Niccolò Ciatti: oggi veglia a Scandicci Cronaca

Bruno Cirelli
Agosto 16, 2017

Il sindaco di Scandicci, Sandro Fallani, è in costante contatto con i familiari e ha affermato che il comune proverà a dichiararsi parte civile.

L'avvocato Joaquim Boadas, che rappresenta il locale e le associazioni delle imprese di svago notturno Fecasarm e Spain Nightlife - che si presentano come accusa privata e popolare come prevede la legge spagnolo - ha confermato a El Periodico che chiederanno contro il ceceno Rassoul Bissoultanov una incriminazione per "assassinio". Alla base della richiesta c'è la constatazione, evidenziata dalle immagini riprese al momento dell'aggressione, che il calcio letale al volto di Niccolò è stato assestato quando il ragazzo era a terra senza la possibilità di difendersi.

Sulle questioni processuali, il sindaco Fallani è intervenuto presso la trasmissione radiofonica 'Radio2 Come Voi' su Radio2: "Vorremmo essere parte civile sostanziale: da stamattina sto cercando il sindaco di Lloret De Mar. Lui ha espresso la volontà, e ne ha la facoltà, di costituirsi parte civile". Vogliamo trovare un ponte collaborativo su questo - ha detto Fallani - perché non vogliamo lasciare sola la famiglia di Niccolò.

La città di Scandicci è sconvolta. Mercoledì sera alle 21 veglia a Scandicci nella chiesa di Casellina.

Le testimonianze di chi ha assistito alla rissa e il filmato di quei momenti sono ora al vaglio degli inquirenti spagnoli che aspettano i risultati dell'autopsia sul corpo del giovane di Scandicci.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE