Viene punta da una zanzara: i medici le amputano i piedi e un braccio

Barsaba Taglieri
Agosto 10, 2017

Dopo una puntura di zanzara, i medici le hanno amputato un braccio e i piedi. Tutto è cominciato lo scorso marzo quando, uscendo di casa per sbrigare delle commissioni, Sonja è stata punta dall'insetto.

Subito la donna ha iniziato ad avere forti dolori muscolari, vertigini e giramenti di testa, oltre a un evidente rigonfiamento nella zona della puntura. "Il mio collega ha chiamato così un'ambulanza".

Da quel momento le sue condizioni sono ulteriormente peggiorate, per questo la 43enne è tornata al pronto soccorso, dove è stata ricoverata. La puntura ha generato infatti un gravissimo avvelenamento del sangue.

Alla fine, la vita della donna è stata salvata, ma entrambe le gambe e il braccio sinistro dovevano essere amputate.

Le infezioni sono una complicazione molto rara in caso di morsi di insetti, ma la donna, che ora deve muoversi usando una sedia a rotelle, vuole far sapere agli altri quanto siano pericolosi.

"Se si percepiscono sintomi strani, è necessario consultare immediatamente un medico".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE