Omicidio di Nule: in fuga Pinna evaso dal carcere di Quartucciu

Bruno Cirelli
Agosto 9, 2017

Monni era stato ucciso con tre colpi di fucile mentre aspettava il pullman che l'avrebbe portato a scuola: i killer avevano sparato da un'auto in corsa, probabilmente a causa di una discussione risalente a qualche tempo prima nata da pesanti apprezzamenti rivolti da un gruppo di ragazzi, tra cui Pinna, alla fidanzata della vittima. Il ragazzo diciannovenne è stato preso dai carabinieri a Maracalagonis, a poco più di un'ora dalla sua fuga dal carcere minorile di Quartucciu. Qualcuno lo avrebbe subito avvistato, poi è stato rintracciato e fermato dai militari.

Sul posto erano intervenuti, oltre ai carabinieri, anche la polizia penitenziaria e le altre forze dell'ordine.

Paolo Enrico Pinna, secondo le accuse, è il responsabile dell'omicidio di Gianluca Monni, 19 anni, ucciso la mattina dell'8 maggio 2015 a Orune, e della sparizione nel nulla di Stefano Masala, 29 anni. Attualmente Pinna non era in regime di sicurezza, ma detenuto come gli altri giovani che si trovano nelle struttura minorile di Quartucciu (Cagliari). In tutto il Cagliaritano è scattata un'imponente caccia all'uomo, con elicotteri e posti di blocco.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE