Cannabis: la usano 90 mila ragazzi sotto i 20 anni in Italia

Barsaba Taglieri
Agosto 3, 2017

E' quanto emerge dalla Relazione annuale al Parlamento sullo stato delle tossicodipendenze in Italia, curata dal Dipartimento Politiche antidroga della Presidenza del Consiglio dei ministri.

Se questa è la droga più utilizzata dai giovani e giovanissimi italiani, il secondo posto lo guadagna lo spice. I maschi consumano una volta e mezzo più delle coetanee. Questi, ne farebbe uso ogni giorno.

Somiglia alla cannabis ma è sintetica e molto più pericolosa. "È senz'altro vero che nonostante il principio attivo di queste sostanze sia aumentato, intensificando gli effetti e probabilmente le conseguenze a lungo termine, le droghe leggere restano diverse da quelle pesanti, perché non provocano una dipendenza fisica manifesta e perché, soprattutto tra gli adolescenti, sanciscono spesso più un rito di passaggio, che una vera e propria condizione patologica". In generale, circa 800mila studenti ha riferito di aver utilizzato almeno una sostanza psicoattiva illegale nella vita e 650mila studenti l'ha fatto nel corso del 2016. Ebbene, la spesa per il consumo di sostanze stupefacenti sul territorio nazionale è stimata in 14,2 miliardi di euro, di cui il 43% attribuibile al consumo di cocaina e più di un quarto all'utilizzo di derivati della cannabis.

Accetta la privacy policy e la cookie policy per visualizzare il contenuto.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE