Draft Nba, è Markelle Fultz la prima scelta

Rufina Vignone
Giugno 26, 2017

Fultz andrà ai Philadelphia 76ers dopo che la franchigia si era appropriata nei giorni scorsi del turno dei Boston Celtics in cima al tabellone. "Quando ho sentito chiamare il mio nome, era come se mi chiamasse Dio", ha detto Fultz dopo essere stato scelto. Proviene da Washington University.

Particolarmente soddisfatto del suo ingaggio il general manager di Phila, Bryan Colangelo: "Markelle ci porta in dote tantissimo atletismo ed è dotato di grandissime capacita offensive - le parole di Colangelo riportate da "Quotidiano.net" - perché sa penetrare e attaccare il canestro molto bene, ha ottime qualità di palleggio ed è difficilmente stoppabile dai difensori". Nel frattempo Magic Johnson proverà ad andare subito su un altro big, quel Paul George che ha espressamente chiesto il trasferimento a Hollywood; gli Indiana Pacers hanno chiesto la numero 2 e hanno ricevuto risposta negativa, i Lakers hanno ribussato provando a scambiare la loro scelta con la 5 e la 10 per poi offrirle a Indiana, dove hanno già girato due chiamate al primo giro. Hanno preso D'Angelo Russell nel 2015 e Brandon Ingram nel 2016. La rassegna che mette in vetrina le prossime stelle della Nba ha riservato qualche colpo di scena, senza particolari sorprese. L'interesse dei Phoenix Suns per Josh Jackson, quarta scelta assoluta, era invece abbastanza noto.

Rispetta i pronostici anche la scelta numero 5: De'Aaron Fox, point guard di Kentucky ai Sacramento Kings. Il finlandese, figlio di una delle ex colonne del basket finnico Pekka Markkanen e fratello del nazionale di calcio Eero Markkanen, è stato coinvolto in una trade che ha anche portato Jimmy Butler a Minnesota, in cambio proprio della 7a scelta, di Zach Lavine e Kris Dunn.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE