Israele ha approvato il cessate il fuoco

Barsaba Taglieri
Mag 22, 2021

Circa 20 fedeli palestinesi nel complesso della moschea di Al-Aqsa a Gerusalemme occupata sono rimasti feriti nell'attacco della polizia israeliana. Proclami che, se messi in atto, rischiano di aggravare ulteriormente una situazione già drammatica a Gaza dove, secondo l'Onu, più di 70mila persone sono considerate sfollate interne perché hanno perso la casa nei bombardamenti israeliani.

Nei prossimi giorni il segretario di Stato americano Antony Blinken sarà in Medio Oriente e incontrerà le sue controparti israeliane, palestinesi e regionali per "lavorare insieme per costruire un futuro migliore per israeliani e palestinesi", ha spiegato il dipartimento di Stato americano. Secondo Haaretz, le missioni dei caccia di Tel Aviv sono state centinaia. Un comunicato dell'ufficio del premier conferma: "Accettata l'iniziativa egiziana per un cessate il fuoco reciproco senza alcuna pre-condizione". Lunedì scorso, i palestinesi si sono scontrati con le forze di sicurezza israeliane vicino alla moschea di Al-Aqsa mentre la nazione celebrava la Giornata di Gerusalemme, che commemorava la conquista della Città Vecchia da parte di Israele dopo la Guerra dei Sei Giorni del 1967. "Ora - ha aggiunto - può iniziare il lavoro di costruzione della Palestina". E qui sta il punto: non va mai dimenticato che Hamas è un'organizzazione terroristica che ha nel suo statuto fondativo la cancellazione dello Stato di Israele.

In Israele quindi si avvicina la revoca di alcune delle restrizioni imposte come misure d'emergenza con limitazioni nella vita quotidiana per la popolazione del sud e del centro del Paese. Nessun cambiamento invece, almeno per il momento, per le forze di terra delle Idf e altri rinforzi dispiegati al confine con Gaza.

Testimoni all'interno del complesso hanno riferito che dopo la preghiera del venerdì molti palestinesi sono rimasti nei locali per celebrare il cessate il fuoco tra Hamas e il governo israeliano. Tra le voci più autorevoli quella del Presidente statunitense Joe Biden che nelle scorse ore ha parlato più volte con il Premier israeliano Benyamin Netanyahu chiedendo una significativa e immediata de-escalation della guerra a Gaza.

Anche Hamas ha poi confermato la "tregua reciproca e simultanea" a partire dalle 2 di oggi. "Hamas è stata bloccata e ha subito gravi perdite", hanno detto i militari, secondo quanto riporta Tiems of Israel.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE