Salvini chiede a Draghi di riaprire: "Non si può stare in rosso a vita, sei Regioni fuori rischio"

Barsaba Taglieri
Aprile 9, 2021

"È un dovere riaprire la seconda metà di aprile, se i dati lo permetteranno". Ci sono almeno sei regioni italiane in cui si potrebbe tornare ad aprire. "Il presidente Draghi condivide il percorso di riaperture, spero che tutti gli altri siano d'accordo". Abbiamo condiviso che la scelta deve essere scientifica e politica, non un rosso a vita. "Scegliamo in base ai dati" lo ha detto il leader della Lega Matteo Salvini all'uscita da Palazzo Chigi dopo l'incontro con il presidente del Consiglio Mario Draghi. In generale l'incontro con il presidente del Consiglio è stato "utile, positivo e costruttivo su salute e lavoro". "Con il premier tutto bene, con qualche ministro di sinistra un po' meno, perché la l'ideologia vale più della scienza", aveva aggiunto Salvini, riferendosi (nemmeno troppo velatamente) al ministro della Salute Roberto Speranza.

L'incontro, promesso da Salvini già prima di Pasqua, ha avuto un tema centrale: le riaperture. Nel governo, infatti, ci sarebbe "chi sta facendo due parti in commedia".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE