Vaccini: la prima dose somministrata al 55% degli over 80

Geronimo Vena
Aprile 3, 2021

Il call center di Regione Lombardia per le prenotazioni del vaccino, costato 11,8 milioni di euro per sei mesi, non ha nemmeno un database con i nomi degli over 80 da vaccinare.

"Il rallentamento rispetto ad altre regioni italiane è dovuto alla mancanza di vaccini", spiega ancora l'azienda. Si parla di circa 40 milioni di dosi. In caso contrario, è sottinteso, sarà più difficile.

Dal 7 all'11 aprile, inoltre, gli over 80 potranno andare a vaccinarsi al sito più vicino a casa senza appuntamento, solo con documento e tessera sanitaria. Accade anche questo nel pieno della terza ondata, con una campagna vaccinale che punta all'accelerata ma si scontra con le solite criticità dovute al sistema organizzativo che fa capo alla sede centrale aquilana. Il prossimo obiettivo fissato sono le 500 mila vaccinazioni al giorno ad aprile, che dovrebbero portare al 60% della popolazione immunizzata a luglio. Dopotutto, le dosi in arrivo ad aprile sono persino meno numerose di quelle consegnate a marzo (8 milioni).

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE