Photo of Coronavirus in Sardegna, oggi 473 nuovi casi

Rufina Vignone
Aprile 3, 2021

"Oggi teniamo fede all'impegno assunto e con celerità, a qualche mese di distanza dall'approvazione della manovra finanziaria, siamo già in grado di trasferire importanti risorse finalizzate a mitigare l'impatto della crisi sul tessuto economico e sociale sardo e sostenere le fasce più povere della popolazione - spiega l'Assessore degli Enti locali Quirico Sanna - Il sistema degli Enti locali si è dimostrato pronto a rispondere alle più svariate situazioni di emergenza, dando prova di grande responsabilità".

Tra le ore 18 del 1 aprile e le ore 18 del 2 aprile, sono stati effettuati 3.235 controlli negli scali aeroportuali e portuali: 1.096 nell'aeroporto di Cagliari e 594 in quello di Alghero; 1.117 nel porto di Olbia, 228 in quello di Porto Torres, 106 a Golfo Aranci, 42 a Cagliari e 52 a Santa Teresa di Gallura. Attualmente siamo in una media tra le 6 e le 7mila vaccinazioni al giorno, che corrispondono alle dosi consegnate all'Isola. "Speriamo di poter crescere, verso la fine di aprile, attorno alle 12mila somministrazioni per poi arrivare a regime a 17mila non appena arriverà anche il vaccino della Johnson&Johnson".

"La Sardegna riuscirà a rispettare gli obiettivi fissati a livello nazionale", ha assicurato il presidente della Regione. "Abbiamo davanti una riforma di grande valore, che produrrà effetti positivi non solo per le grandi aree urbane ma anche per i territori e le comunità dell'interno, con una maggiore partecipazione e un vero decentramento di rappresentanza e servizi".

A proposito del numero di vaccinatori in campo, Solinas ha aggiunto: "Abbiamo ampliato la platea grazie all'accordo con i medici di base". È una sfida di sistema, dove ciascuno deve fare la propria parte, dalle istituzioni ai cittadini. "C'è la possibilità di un'ulteriore implementazione con gli odontoiatri e stiamo ragionando con le Forze armate per capire se c'è la possibilità di avviare una collaborazione con il personale medico e sanitario, da integrare nel sistema attuale". "Siamo tutti impegnati affinché la Sardegna si liberi dal virus".

Per l'assessore regionale della Sanità, Mario Nieddu, la visita in Sardegna del commissario Figliuolo è "un segnale d'attenzione da parte del Governo e della struttura commissariale per l'Emergenza".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE