Pasqua in zona rossa, ecco tutte le regole

Rufina Vignone
Aprile 3, 2021

PASSEGGIATA E ATTIVITÀ MOTORIA E' possibile fare passeggiate o attività motoria, purché sia vicino casa e non si creino assembramenti.

IN ZONA ROSSA STOP VISITE AD AMICI, MA A PASQUA SÌ - Nelle zone rosse non sarà consentito andare a trovare parenti o amici una volta al giorno e in massimo due persone (oltre ai minori di 14 anni conviventi) come invece sarà permesso nel weekend di Pasqua quando tutta Italia sarà in rosso. Nella propria città ma anche in un altro comune della stessa Regione.

Si chiede, con raccomandazioni, di non accogliere persone non conviventi. Saranno 70mila le unità delle forze dell'ordine messe in campo tra oggi e lunedì per controllare capillarmente il territorio e fermare il maggior numero possibile di trasgressori, in modo da garantire che la situazione epidemiologica non cambi (di nuovo) negativamente, visto che la curva ha appena iniziato a rallentare e la campagna vaccinale è in fase crescente. La Liguria ha stabilito che i residenti non possono raggiungere le seconde case e nemmeno le barche. Importante: in tutti i casi, nelle seconde case possono trasferirsi solo gli appartenenti del nucleo familiare, senza parenti non conviventi o amici. È vietato l'ingresso ai non residenti in Valle d'Aosta, Trentino Alto Adige, Toscana, Marche, Calabria e Sardegna mentre Liguria, Campania e Puglia hanno vietato lo spostamento persino ai loro residenti. Per andare in Sicilia bisogna fare il tampone entro le 48 ore precedenti all'arrivo. Chi parte dovrà sottoporsi alle misure richieste dai Paesi di destinazione. Sardegna: Stesse regole della Toscana, con l'aggiunta di test obbligatori per i passeggeri che arrivino senza certificato di vaccinazione o di negatività.

Si torna in presenza, anche in zona rossa. Al contrario è possibile raggiungere l'aeroporto anche fuori regione per viaggi turistici anche se chi va all'estero (in Europa) al ritorno dovrà stare in isolamento per cinque giorni e potrà uscire soltanto dopo aver fatto un tampone con esito negativo. Consentito allenarsi individualmente all'aperto, chiusi i circoli sportivi ovunque. Vietati pic nic all'aperto e le scampagnate.

Parchi, spazi verdi, ville, giardini, spiagge, litorali sono off-limits per scongiurare assembramenti. Dunque niente picnic nè le tradizionali grigliate e niente gite fuori porta in località di villeggiatura o al mare o in montagna. Bisogna inoltre ricordare che in generale gli spostamenti sono consentiti solo per motivi di lavoro, salute, urgenza e visite a parenti e amici. Diverso è invece se una persona non autosufficiente ha bisogno di essere assistita. Assolutamente vietato stazionare o anche solo passeggiare in questi luoghi, neanche da soli. Si potrà fare jogging ma non sedersi su una panchina. Sono chiusi parrucchieri, barbieri e centri estetici. Per decreto possono stare aperti, ma alcune catene hanno deciso di stare aperti la domenica e non il lunedì o viceversa.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE