COVID-19. In Puglia 15 positivi ogni 100 tamponi

Ausiliatrice Cristiano
Aprile 1, 2021

"Nonostante le norme limitino al minimo le possibilità di spostamento, è visibile a tutti che in giro c'è ancora troppa gente, in ogni luogo".

Lunedì 29 marzo 2021 in Puglia, sono stati registrati 5.142 test per l'infezione da Covid-19 coronavirus e sono stati registrati 786 casi positivi: 350 in provincia di Bari, 90 in provincia di Brindisi, 28 nella provincia BAT, 176 in provincia di Foggia, 99 in provincia di Lecce, 43 in provincia di Taranto, 1 caso di residente fuori regione, 1 caso di provincia di residenza non nota è stato riclassificato e attribuito. Sono stati registrati 35 decessi: 11 in provincia di Bari, 1 in provincia di Brindisi, 3 in provincia BAT, 3 in provincia di Foggia, 5 in provincia di Lecce, 12 in provincia di Taranto.

Cresce il numero dei guariti, dai 141.343 di ieri si passa ai 142.501 di oggi. Continua a restare alto il numero dei casi attualmente positivi, 48.032, in aumento rispetto ai 46.857 delle ultime 24 ore.

Piccoli segnali di "raffreddamento" della curva epidemiologica arrivano dai numeri del bollettino giornaliero: oggi sono stati registrati 1.527 nuovi casi su 12.234 test, per un tasso di positività del 12,5%, mentre ieri era del 15,3% e nei giorni scorsi si sono toccati anche picchi del 18-19%. Evitiamo di affollare i luoghi pubblici, facciamo la spesa in orari non di punta, proteggiamo le persone non ancora immunizzate e evitiamo di farci gli auguri di Pasqua di persona. "Il virus cammina su chi si incontra, si saluta o si abbraccia e si propaga ad altissima velocità".

Una visita di cortesia per scambiarsi gli auguri può essere il preludio di una tragedia.

L'ATTACCO DI EMILIANO AL VIMINALE - "Purtroppo il ministero dell'Interno non riesce a controllare i flussi" dei cittadini, "i sindaci hanno qualche vigile urbano ma non ce la fanno".

Intanto da oggi in Puglia c'è un'arma in più per combattere il Covid: al Policlinico di Bari sono stati somministrati sui primi pazienti gli anticorpi monoclonali ed è stato definito un percorso protetto di presa in carico di soggetti eleggibili al trattamento, secondo i criteri stabiliti dall'Aifa. Lo ha dichiarato il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, a Timeline su Skytg24.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE