Denise potrebbe essere viva: ragazza russa cerca sua madre

Bruno Cirelli
Marzo 31, 2021

"Domani - ha spiegato Frazzitta - ne sapremo di più perché è una cosa di "Chi l'ha visto?". Non si sa ancora chi sia sua madre, per questo motivo la ragazza è andata in tv per mostrare il suo volto.

La nota trasmissione su Rai3 mostrerà l'appello della donna in diretta questa sera alle 21.20.

La notizia ha subito provocato un poderoso sussulto sui social, dove l'hashtag #DenisPipitone è balzato in tendenza. Il post è stato condiviso da migliaia di persone e ripreso da tutti i giornali.

Erano le 12 del 1° settembre 2004, quando la piccola, che all'epoca aveva solo 3 anni, scomparve nel nulla.

"Siamo speranzosi ma sempre cauti perché abbiamo avuto tante delusioni" dice all'Adnkronos Giacomo Frazzita, legale di Piera Maggio. Ora arriva questa segnalazione.

La somiglianza con Piera Maggio, l'età che coincide, un rapimento in una vicenda complicata e misteriosa: potrebbero essere tutte incredibili coincidenze, ma anche la svolta in un caso che tenne l'Italia col fiato sospeso. La donna sarebbe stata rapita da piccola. "Vedremo", ha detto l'avvocato, chiarendo che "è una notizia su cui lavoriamo da 5-6 giorni", ma anche che la stessa famiglia aspetta di vedere la trasmissione. Le ragazzine se la prendono con Piera Maggio per la fine del rapporto tra i genitori. Si resta quindi in attesa di ulteriori accertamenti sul caso. Sui social però è già spuntata un'altra foto che ritrae la bambina da piccola, mandata in onda da una tv russa.

Chi è la giovane donna a Mosca, rapita quando era bambina?

Davanti alle telecamere l'orfana ha raccontato di non conoscere la propria data di nascita e di non sapere nemmeno quanti anni abbia con esattezza: l'età che le è stata attribuita (circa 20 anni, la medesima che avrebbe Denise Pipitone se fosse in vita) è stata calcolata in ospedale misurando la grandezza delle sue ossa, in particolare quelle del polso.

Oggi ad andare in tv è una ragazza che sembra avere una storia molto simile a Denise ed è per questo che si riaccendono le speranze.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE