Si può andare da parenti e amici a Pasqua e Pasquetta?

Bruno Cirelli
Marzo 29, 2021

PASQUA e LOCKDOWN Da lunedì 29 marzo entrano in vigore le ordinanze sulle nuove fasce di rischio in cui rientrano le regioni italiane.

Il decreto del 12 marzo chiarisce determina la zona rossa nazionale per il 3 aprile, Pasqua e Pasquetta. Niente spostamenti da una Regione all'altra, per le seconde case dipende dalle singole ordinanze locali.

CAMPANIA ROSSA - Ci si può muovere solo per lavoro, salute, necessità con l'autocertificazione. In tale abitazione, però non devono vivere altre persone.

Occorre precisare che, in periodi che non siano quelli citati (3-4-5 aprile) nelle zone rosse sono vietati tutti gli spostamenti verso le abitazioni private diverse dalla propria e che non siano dovuti a "motivi di lavoro, salute o necessità". In Campania il divieto è in vigore anche per i residenti nella regione, idem in Puglia. Bisognerà sempre rispettare il coprifuoco, quindi si potrà spostarsi solo tra le 5 e le 22. Anche in Sicilia è richiesto un tampone negativo effettuato 48 ore prima dell'arrivo. L'espansione dell'anticiclone atlantico verso l'Islanda e addirittura fino alla Groenlandia nei primissimi giorni di aprile favorirà infatti la discesa di una vasta saccatura colma di aria artica, dapprima sul Nord Europa, successivamente sul comparto centrale del Continente, entro Pasqua probabilmente anche su Francia e Penisola Iberica. È possibile spostarsi per un genitore separato o divorziato per raggiungere i figli minorenni presso l'altro genitore o comunque presso l'affidatario, oppure per condurli presso di sé, anche tra regioni e tra aree di rischio differenti. Possono muoversi non più di due adulti insieme - con minori di 14 anni o disabili o non autosufficienti conviventi - tra le ore 5 e le 22. DANTE, MAOMETTO TOLTO DALL'INFERNO/ Se la "correttezza" diventa attentato alla realtà BOLLETTINO CORONAVIRUS LOMBARDIA, DATI 26 MARZO, REGIONE ANCORA IN ZONA ROSSA In attesa del nuovo bollettino. Anche negozi, bar e ristoranti sono chiusi, ma è consentito l'asporto fino alle 18 dai bar e fino alle 22 dai ristoranti. Tuttavia solo il nucleo familiare convivente si può spostare, senza amici o altri parenti non conviventi. Questo purché il luogo scelto per il ricongiungimento coincida con quello in cui si ha la residenza, il domicilio o l'abitazione. Ci si potrà recare nelle seconde case con le stesse limitazioni previste nei giorni precedenti.

Il 6 aprile la zona rossa non sarà più estesa a tutta l'Italia. Ecco i colori dei diversi territori e cosa si può fare e non fare nei diversi giorni.

Nelle zone in fascia arancione il 6 aprile bar e ristoranti restano chiusi ed è consentito l'asporto fino alle 18 dai bar e fino alle 22 dai ristoranti e la consegna a domicilio. Quindi si può uscire dal Comune, ma non dalla Regione, per andare a festeggiare Pasqua e Pasquetta pranzando con amici e parenti.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE