Federalberghi furiosa: "Si può andare in vacanza all'estero, ma non in Italia"

Rufina Vignone
Marzo 29, 2021

Come risultato, i voli per la Spagna si stanno cominciando a riempire ma mai come quelli diretti in Spagna (soprattutto nelle Baleari) in partenza dalla Germania: i tedeschi infatti stanno mettendo in atto un vero e proprio esodo con voli tutti esauriti.

Chi deve andare all'estero per turismo può raggiungere l'aeroporto anche se si trova in una regione arancione o rossa. Una riguarda l'Austria: l'ingresso e il transito nel territorio italiano, per le persone che nei 14 giorni antecedenti hanno soggiornato o transitato per un tempo superiore a 12 ore in territorio austriaco, sono consentiti con obbligo di tampone molecolare o test antigenico nelle 48 ore precedenti l'arrivo in Italia e quarantena di 14 giorni indipendente dall'esito dello screening, al termine della quale ripetere il test. Un'unica zona rossa in cui non sarà consentito uscire di casa se non per comprovate esigenze di lavoro, salute o urgenze.

Si dovranno rispettare le restrizioni locali e - al ritorno in Italia - nella maggior parte dei casi è obbligatorio sottoporsi al tampone.

Secondo quanto stabilito dal Dpcm del 2 marzo, in vigore dal 6 marzo al 6 aprile 2021, gli spostamenti da e per l'Italia si basano su elenchi di Paesi per i quali sono previste differenti misure.

Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca (incluse isole Faer Oer e Groenlandia), Estonia, Finlandia, Francia, (inclusi Guadalupa, Martinica, Guyana, Riunione, Mayotte ed esclusi altri territori situati al di fuori del continente europeo), Germania, Grecia, Irlanda, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi (esclusi territori situati al di fuori del continente europeo), Polonia, Portogallo (incluse Azzorre e Madeira), Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna (inclusi territori nel continente africano), Svezia, Ungheria, Islanda, Norvegia, Liechtenstein, Svizzera, Andorra, Principato di Monaco. Dunque, sono ammessi i tragitti da e verso aeroporti e stazioni anche uscendo da Comune o Regione.

Non solo per Pasqua sarà possibile fare un viaggio all'estero, ma chi decide di partire ha a disposizione anche una vasta scelta di Paesi dove andare per trascorrere qualche giorno di relax. In Sicilia si può entrare con un tampone negativo effettuato 48 ore prima. Si raggiunge la destinazione sul volo "in sicurezza"; in loco si soggiorna in una struttura monitorata con distanziamento e protocolli covid free. "E' compresa anche l'assicurazione e non viene prevista alcuna quarantena". L'iniziativa dei tre tour operator è consentita solo per le Canarie (Fuerteventura e Tenerife) e si tratta di un esperimento di vacanze Covid-tested con un protocollo rigido che, se funzionerà, potrà essere adattato anche ad altri viaggi e altre destinazioni già dal mese di aprile. Certo è che per tutti gli altri italiani vale la Pasqua in rosso con le ormai consuete restrizioni. Ci sono tuttavia delle eccezioni. In Toscana non possono entrare i non residenti così come in Valle d'Aosta.

Oppure possiamo ammirare bellezze architettoniche ancora mai viste come "La città ritrovata di Colle Oppio" a Roma, scaricabile dal sito della Capitale. Ovviamente sarà anche possibile seguire le celebrazioni pasquali di papa Francesco in televisione, sui canali del web e sui social media.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE