Covid: Draghi, 'dobbiamo essere uniti come nei mesi precedenti'

Ausiliatrice Cristiano
Marzo 24, 2021

Se una regione da bianca dovesse avere numeri da zona gialla infatti, passerebbe direttamente in arancione come successo di recente alla Sardegna. Tre sono già in via di somministrazione, mentre un quarto, quello di Johnson & Johnson, sarà disponibile da aprile. "Ora il nostro obiettivo comune deve essere ora quello di vaccinare piu' persone possibile, nel piu' breve tempo possibile", ha ribadito Draghi che ha voluto trasmettere "un messaggio di fiducia a voi, e a tutti gli italiani". In Campania, ad esempio, già una settimana fa l'Unità di crisi della Regione, che coordina anche la campagna vaccinale, annunciava ufficialmente: "Ad oggi è stato vaccinato circa il 90 per cento del personale scolastico e il 95 per cento del personale sanitario". "Con questa iniziativa il Sud dovrà entrare nella sua azione operativa per il cambiamento perché siamo all'inizio di una stagione di rinnovamento e sarà una grande sfida collettiva che uniti dobbiamo cogliere, e anche la trasversalità di questo governo è un'occasione che dobbiamo cogliere". "Nelle prime tre settimane di marzo la media giornaliera è stata quasi di 170mila al giorno, più del doppio che nei due mesi precedenti, nonostante il blocco temporaneo di AstraZeneca, in parte compensate da un aumento delle vaccinazioni con Pfizer".

L'obiettivo è fare mezzo milione di vaccinazioni al giorno, spiega ancora Draghi. "Accelerare con la campagna vaccinale è essenziale per frenare il contagio, tornare alla normalità ed evitare l'insorgere di nuove varianti - prosegue - Se paragonate al resto d'Europa le cose vanno abbastanza bene". Per vaccini fatti l'Italia è seconda dietro la Spagna, ma l'Ue è indietro rispetto ad altri Paesi come il Regno Unito. Hanno iniziato due mesi prima, ma lì si utilizza un gran numero di siti vaccinali e un numero importante di persone che somministrano i vaccini. "Una volta che abbiamo una logistica efficienti, e la abbiamo, con meno requisiti formali e un maggior pragmatismo, si arriva a una maggiore velocità". "Si tratta di un passaggio importante" e "prima di tutto vorrei esprimere forte soddisfazione per la partecipazione del presidente degli Usa Biden a un segmento del Consiglio", presenza che "conferma la volontà di imprimere un forte slancio alle relazioni con l'Ue", ha detto il premier. Per quanto riguarda la copertura vaccinale degli over 80, persistono purtroppo importanti differenze regionali che sono molto difficili da accettare.

"Mentre alcune Regioni seguono le disposizioni del Ministero della Salute, altre trascurano i loro anziani in favore di gruppi che vantano priorità probabilmente in base a qualche loro forza contrattuale".

"Il governo intende assicurare la massima trasparenza sui vaccini e e renderà pubblici i dati sul sito della presidenza del Consiglio". Fondamentale, secondo il presidente del Consiglio, "ricostruire una filiera che non sia vulnerabile agli choc e alle decisioni che avvengono all'esterno" spiega il presidente del consiglio. La Commissione Europea ha istituito una Task Force, guidata dal Commissario Thierry Breton, per rafforzare la produzione continentale. Si parla spesso di autonomia strategica. Infine Draghi parla del programma Covax: "Con un virus così insidioso nessuno sarà al sicuro finché non lo saremo tutti".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE