Covid, terapie intensive e ricoveri ordinari superano la soglia d'allerta nazionale. DATI

Barsaba Taglieri
Marzo 22, 2021

Sono 555 i casi positivi notificati in Toscana, ma residenti in altre regioni.

In tre settimane i contagi da coronavirus sono aumentati del 34% a causa delle mutazioni. Il rapporto casi positivi-tamponi eseguiti segna per l'Isola un tasso di positività del 1%. L'assessore regionale Alessio D'Amato ha spiegato che "Diminuiscono i casi e i decessi, mentre aumentano i ricoveri e sono stabili le terapie intensive". Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 69.519 (+686), il 94,5% del totale dei casi attivi.

Le persone attualmente positive al Covid sono 571.672 (+6.219). I casi sono così ripartiti: 330 screening, 1.177 contatti di caso, 634 con indagine in corso; per ambito: 26 RSA/Strutture Socio-Assistenziali, 137 scolastico, 1.978 popolazione generale. Di un cambio di colorazione si comincerà a discutere il 9. La decisione del Governo ha scatenato delusione e rabbia tra gli operatori economici, culturali, tra gestori di palestre e di luoghi di ritrovo.

Sale così ad almeno 3.376.376 il numero di persone che hanno contratto il virus Sars-CoV-2 (compresi guariti e morti) dall'inizio dell'epidemia. I decessi odierni sono 300 (ieri sono stati +401), per un totale di 104.942 vittime da febbraio 2020.

Sono 23.832 i positivi in Italia nelle ultime 24 ore a fronte di 354.480 tamponi molecolari e antigenici (10mila in meno rispetto al giorno precedente) effettuati nelle ultime 24 ore. Riprese dopo l'autorizzazione di Aifa di venerdì le prenotazioni e le somministrazioni vaccinali per le persone dai 75 ai 79 anni, dopo il via libera dell'Agenzia europea dei medicinai (Ema) sul vaccino AstraZeneca. Le province di notifica con il tasso più alto sono Prato con 6.140 casi x100.000 abitanti, Pistoia con 5.954, Massa Carrara con 5.699, la più bassa Grosseto con 2.948.

A rimarcare che la situazione al momento è ancora delicata è anche il ministro della salute Roberto Speranza che si dice però ottimista per l'estate, con un progressivo miglioramento atteso in primavera grazie alle misure e ai vaccini. Dobbiamo conservare tutte le precauzioni.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE