Vaccino AstraZeneca, importante decisione dell’Aifa: "divieto temporaneo di utilizzo in tutta Italia"

Geronimo Vena
Marzo 15, 2021

In Italia nei giorni scorsi sono stati numerosi coloro che hanno rifiutato il vaccino Astrazeneca.

Genova. L'Agenzia italiana del farmaco Aifa ha deciso di estendere in via del tutto precauzionale e temporanea, in attesa dei pronunciamenti dell'EMA, il divieto di utilizzo del vaccino AstraZeneca Covid19 su tutto il territorio nazionale.

La stessa decisione era già stata adottata in giornata da anche da Francia e Germania. Attualmente pero, l'Aifa ha optato per la precauzione di sospendere l'Astrazeneca in tutta Italia.

La decisione della Germania di sospendere l'uso di AstraZeneca arriva dopo le scelte analoghe di Norvegia, Danimarca, Islanda, Finlandia, Olanda e Irlanda. Si attendono ulteriori indicazioni per riorganizzare il piano vaccinale. Intanto dall'Ema, l'ente dei farmaci europeo, arriva la conferma dell'efficacia dei vaccini Pfizer, Moderna e Johnson&Johnson contro le varianti.

Le attività di sequestro dei Carabinieri NAS si sono svolte presso tutti gli HUB di distribuzione e i centri di vaccinazione dove sono state consegnate complessivamente 393.600 dosi relative al lotto di vaccino Covid-19 ABV5811 di AstraZeneca, già bloccato in Piemonte.

"Conosciamo la portata di questa decisione che non è stata presa a cuor leggero". "Per mantenere la fiducia nel vaccino dobbiamo dare ai nostri esperti il tempo di verificare i nuovi casi e sgomberare il campo da eventuali rischi", ha continuato. "Stiamo esaminando i dati e gli eventi letali riportati per tentare di capire se ci sono cluster specifici di casi" legati "a certi tipi di patologie o allo status medico dei soggetti", ha aggiunto Cavaleri, sottolineando che finora non vi sono evidenze che "dimostrino un rischio emergente che influenzi il rapporto benefici/rischi". Il sequestro è al fine di "porre a vincolo i quantitativi non ancora somministrati e presenti in giacenza". Venerdì 12 marzo su 2500 prenotabili, hanno aderito e quindi si sono vaccinati con AstraZeneca, 2000 cittadini, sabato 13 marzo su 1700 posti prenotabili, si sono presentati per la vaccinazione in 1430, mentre domenica 14 marzo, i posti prenotabili erano 2500 e riservati ad anticipare la prenotazione del personale scolastico i cui appuntamenti erano già fissati per aprile e maggio.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE