Nuovo Dpcm: le regole in arrivo fino alle festività di Pasqua

Bruno Cirelli
Marzo 3, 2021

Le misure saranno valide anche nei giorni di Pasqua e Pasquetta. Questo è ritenuto il momento di stringere i denti, confidando che passata la bufera e con l'aiuto della progressione della campagna vaccinale si possa iniziare davvero a vedere la luce.

In zona gialla è possibile andare a trovare amici e parenti una sola volta al giorno all'interno della Regione oppure in zona arancione all'interno del proprio Comune, anche accompagnati da figli minori di 14 anni e persone disabili o non autosufficienti conviventi. Vediamo invece i provvedimenti più specifici.

Restano vietati gli spostamenti in entrata e in uscita tra regioni anche gialle fino al 27 marzo, come deciso dall'ultimo decreto legge.

Ora le amministrazioni dovranno esprimere il loro parere, prima che il testo entri in vigore, con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.

Sarà sempre consentito il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione, idem gli spostamenti motivati da esigenze lavorative, ragioni di salute o situazioni di necessità.

16 -In fascia arancione e arancione scuro si può svolgere attività motoria e sportiva?

È possibile raggiungere le seconde case, purché non si trovino in zona rossa. È assai probabile che arriverà un nuovo decreto-legge per prorogare lo stop agli spostamenti interregionali per Pasqua.

Shopping: in zona rossa i negozi saranno chiusi, garantiti solo gli esercizi commerciali di prodotti essenziali: farmacie, alimentari, ferramenta, cura della persona, parrucchieri.

Stessa sorte per discoteche e fiere. In tutte le altre situazioni "di colore", la scuola resta in presenza come già stabilito: in presenza per gli alunni dell'infanzia, delle elementari e delle medie, mentre per quelli delle superiori è pervista la didattica è in presenza almeno al 50% e fino ad un massimo del 75%.

Con il nuovo Dpcm didattica in presenza al 50%. Asporto consentito solamente in zona arancione e gialla, mentre il domicilio è consentito anche in zona rossa. Se la seconda casa si trova in zona rossa o arancione scuro non sarà possibile raggiungerla. Non si possono portare amici o persone estranee al nucleo familiare.

Il Governo ha inviato le linee guida del prossimo DPCM alle Regioni che, prontamente, hanno inviato risposta circa le nuove restrizioni. Il consumo al tavolo è consentito per un massimo di 4 persone per tavolo, salvo che siano tutti conviventi.

Nulla cambia per bar e ristoranti: aperti fino alle 18 in fascia gialla, solo delivery e asporto in fascia arancione o rossa.

I negozi sono aperti in tutte le zone: in quei territori in fascia rossa, però, molto probabilmente devono rimanere chiusi i negozi di abbigliamento, di calzature e le gioiellerie. Si parla di coprifuoco, del sistema dei colori per le zone di rischio, della mancata riapertura delle palestre, delle piscine, e dei ristoranti in orario serale. Eccezione fanno gli autogrill, oltre le 18 in zona gialla, le mense e i ristoranti negli alberghi. Per quanto riguarda lo shopping, invece, rimangono aperti tutti i negozi in zona gialla e arancione. Ci si potrà andare solo di giorno.

Ancora nessuna decisione presa sulla possibilità di autorizzare almeno le lezioni individuali.

I musei potrebbero restare aperti anche nei weekend in zona gialla, mentre si sta lavorando per una riapertura di cinema e teatri (sempre in zona gialla) a partire da fine marzo e con numeri contingentati.

Organi collegiali - Le riunioni degli organi collegiali delle istituzioni scolastiche ed educative di ogni ordine e grado continuano a essere svolte solo con modalità a distanza.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE