Sardegna in zona bianca, è la prima volta in Italia

Bruno Cirelli
Febbraio 27, 2021

Le dosi, però, sono sempre più poche e i tempi potrebbero prolungarsi. Passano in area arancione le regioni Lombardia, Marche e Piemonte e in area rossa le Regioni Basilicata e Molise. E' la prima Regione a sperimentare quest'area. Di seguito vi raccontiamo cos'è successo.

È in corso il tavolo di confronto tra Ministero della Salute, Iss e Regione Sardegna per definire le modalità attuative del passaggio.

L'avevamo anticipato una settimana fa, in tempi non sospetti (eravamo già sotto la soglia di 50 casi ogni 100mila abitanti) e oggi arriva la conferma del ministro della Salute Roberto Speranza, che ha firmato l'ordinanza sulle indicazioni della cabina di regia istituita per fronteggiare la pandemia. I numeri fatti registrare per la terza settimana consecutiva hanno permesso all'isola di raggiungere l'obiettivo tanto desiderato. La fine delle restrizioni dovrà necessariamente essere cauta perchè, nonostante il basso numero di casi, anche in Sardegna si registrano tre importanti focolai Covid che hanno costretto altrettanti comuni - La Maddalena, Bono e San Teodoro, tutti in provincia di Sassari - alla zona rossa. Sono 238, invece, i pazienti attualmente ricoverati in ospedale in reparti non intensivi (-9), mentre sono 21 (-3) i pazienti in terapia intensiva. Niente più coprifuoco dalle 22 alle 5 e i ristoranti e i bar possono restare aperti anche la sera con il servizio al tavolo. In zona bianca vige comunque l'obbligo di osservare le norme di base, come il distanziamento sociale sia all'aperto che al chiuso e la mascherina. Sarà quindi possibile spostarsi senza limitazioni nei confini regionali e le attività potranno riaprire. Via libera a palestre, piscine, luoghi di cultura, cinema e teatri.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE