Varianti Covid, Speranza: "Misure restrittive indispensabili, impegno Governo per congrui ristori"

Barsaba Taglieri
Febbraio 26, 2021

Le altre due varianti sono più insidiose per la ridotta efficacia dei vaccini. "C'è tutto l'impegno del Governo a promuovere congrui ristori per quelle attività economiche ed imprenditoriali che stanno pagando a caro prezzo le misure di contenimento e di mitigazione". E' il primo Dpcm del nuovo premier Mario Draghi. In più aggiunge che le ordinanze settimanali sul cambio dei colori entreranno in vigore, da ora in poi, a partire dal lunedì successivo. Il Ministro della Salute, Roberto Speranza, durante la comunicazione al Senato sulle nuove misure per il contrasto della pandemia da coronavirus, ha infatti precisato senza mezzi termini: "Solo uniti si sconfigge il Covid e la bussola del nuovo decreto (valido dal 6 marzo al 6 aprile, comprese quindi Pasqua e Pasquetta) sarà la salvaguardia del diritto alla salute".

"E' decisiva la consegna puntuale delle dosi e l'Italia non si rassegna alla riduzione di queste". Per Roberto Speranza la partita contro il Covid è arrivata ad un fase cruciale, anche per effetto della contemporanea progressione della campagna vaccinale.

'Con i vertici Ue stiamo esercitando il massimo di pressione verso le aziende affinchè si trovino soluzioni necessarie per aumentare la produzione dei vaccini. "È fondamentale mantenere un approccio di grande prudenza", ha inoltre osservato Speranza.

Questo perché "l'indice Rt si avvia a superare la soglia di 1 e i tecnici ci spiegano che con Rt sopra 1 il numero di casi aumenta costantemente in modo significativo, il che potrebbe portare al sovraccarico dei servizi sanitari". "Differenziare - ha detto - le misure sul piano regionale legando le scelte a parametri scientifici ci consente di agire in modo proporzionale, e ci ha permesso finora di non ricorrere ad altri lockdown generalizzati". Anche alla luce delle varianti, ritengo sia utile favorire un nuovo confronto in un tavolo tecnico tra Iss e ministero per delineare il quadro in cui siamo'.

L'altro dato da mettere bene in chiaro è che non sembrano esserci allentamenti all'orizzonte. "Bisogna staccare i figli da questi maledetti telefonini", ha detto in un altro passaggio, "io litigo con i miei figli su questo". Ma se loro mi dicono, chiudono i bar, gli oratori, che devono fare? Segno che, come avvenuto nei giorni di Natale, si vuole tenere alta la guardia nei giorni festivi. "Si possono curare a casa".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE