Nuovo Dpcm, cinema e teatri riaprono in zona gialla: ecco quando

Ausiliatrice Cristiano
Febbraio 26, 2021

In concomitanza del nuovo DPCM si stanno passando al vaglio nuove misure per favorire gradualmente la riapertura di cinema e teatri. La decisione è stata anticipata da Franceschini nel pomeriggio, ma non tutti sono d'accordo.

Così una fonte del Comitato tecnico scientifico (Cts) interpellata dall'agenzia Dire in merito all'ipotesi che cinema e teatri possano riaprire a partire dal prossimo 27 marzo. "Il confronto con il CTS e le integrazioni ai protocolli di sicurezza potranno consentire, in zona gialla, la riapertura di teatri e cinema dal 27 marzo".

Sarà obbligatorio tenere la mascherina - secondo il Comitato Tecnico Scientifico prima e l'associazione di categoria poi, dovrà essere l'ormai conosciuta Ffp2 - e verrà misurata la temperatura degli spettatori stessi che non dovrà superare i 37.5 gradi. Si parla infatti di un lavoro pressoché normale, quindi anche nel weekend, tassativamente nelle zone gialle. Anche in questo caso va privilegiato l'acquisto online del biglietti, che saranno nominali.

Sarà inoltre obbligo degli esercenti sanificare ogni luogo ogni giorno e l'ultima proiezione giornaliera non potrà terminare oltre le 22, orario nel quale, come tutti sappiamo, entra in vigore il coprifuoco. Si tratta di regole molto simili a quelle che hanno permesso, già in estate, l'apertura dei cinema all'aperto.

In una lettera indirizzata al ministro, l'Atip sottolinea il bisogno di stabilire le difficoltà delle aziende private produttrici e organizzatrici degli spettacoli dal vivo, anche "in considerazione di un'emergenza sanitaria non ancora superata".

Il ministro della Cultura Dario Franceschini sta lavorando per poter riattivare al più presto l'offerta culturale in Italia e rimettere in moto uno dei settori più duramente colpiti (e troppo spesso dimenticati) dalla pandemia.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE