Morto suicida il calabrese Antonio Catricalà

Paterniano Del Favero
Febbraio 26, 2021

Antonio Catricalà, ex sottosegretario alla Presidenza del Consiglio ed ex Garante dell'Antritust, si è suicidato. Secondo gli inquirenti, la morte di Catricalà sarebbe da ricondurre ad un suicidio. Sul posto è presente la scientifica.

"Purtroppo quella di oggi non è una bella giornata".

"Siamo sconvolti, non abbiamo parole", hanno detto alcuni amici di famiglia che abitano nel quartiere. "Vorrei osservare per lui un minuto di silenzio", ha dichiarato il presidente del Senato, Elisabetta Casellati.

L'uomo aveva 69 anni e da quanto si apprende dalle agenzie di stampa si è tolto la vita da solo. Laureato in giurisprudenza, è stato consigliere e presidente di sezione del Consiglio di Stato.

Catricalà è stato un avvocato, magistrato e dirigente pubblico, oltre che politico.

Antonio Catricalà era docente di diritto privato all'Università Unipegaso e professore a contratto di Diritto dei consumatori all'Università Luiss di Roma. Dal 2005 al 2011, era stato presidente dell'Autorità garante della concorrenza e del mercato. La sua carriera e di altissimo prestigio, avvocato nella Cassazione, magistrato del Consiglio di Stato della Repubblica Italiana. Il 18 novembre 2010 era stato designato Presidente dell'Autorita' per l'energia elettrica e il gas, carica alla quale ha rinunciato pochi giorni dopo.

Prima assolse alla funzione di sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, nel corso dell'esecutivo allora guidato da Mario Monti (2011-2013).

Il 30 giugno 2015 l'OAM (Organismo per la gestione degli Elenchi degli Agenti in attività finanziaria e de Mediatori creditizi) lo aveva eletto Presidente dell'ente, mentre nell'aprile 2017 accettò il ruolo come Presidente di Aeroporti di Roma S.p.A.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE