Covid, nel Bresciano 901 nuovi positivi in 24 ore

Barsaba Taglieri
Febbraio 26, 2021

In particolare, per l'Ats di Brescia, si tratta di 8 Comuni collocati nel Distretto di Franciacorta al confine con la Provincia di Bergamo: Roccafranca, Rudiano, Urago d'Oglio, Pontoglio, Palazzolo, Capriolo, Paratico, Iseo.

La situazione che in questo momento preoccupa è in provincia di Brescia. Qui la variante inglese del virus ha fatto impennare i contagi e sta saturando gli ospedali.

Come ha riferito Guido Bertolaso, nella Provincia di Brescia è stata registrata "un'incidenza doppia rispetto alle altre province del numero di casi in un determinato territorio in un determinato periodo".

Resta salva la possibilità di svolgere attività in presenza in ragione di mantenere una relazione educativa che realizzi l'effettiva inclusione scolastica degli alunni con disabilità e con bisogni educativi speciali, secondo quanto previsto dal decreto del Ministro dell'Istruzione n. 89 del 7 agosto 2020 e dall'ordinanza del Ministro dell'Istruzione 134 del 9 ottobre 2020, garantendo comunque il collegamento on line con gli alunni della classe che sono in didattica a distanza. Il commento del responsabile della campagna di vaccinazione Guido Bertolaso " A Brescia esiste una terza ondata. " Così ha sostenuto parlando al Consiglio regionale della Lombardia, spiegando che il direttore dell'assessorato al Welfare, Giovanni Pavesi "ha elevato il livello di attenzione delle rianimazioni da tre a quattro". "Abbiamo chiesto al Ministero la rimodulazione delle schedule vaccinali in modo da prevedere o la somministrazione di una sola dose - specifica Moratti - o il posticipo di sei mesi per la sua somministrazione, ipotesi validata da esperienze in corso in altri Paesi".

La strategia di contrasto della Regione prevede, per fronteggiare al meglio la situazione, anche una "rimodulazione della strategia vaccinale" sottolinea Moratti.

Il Brescia ha sospeso ufficialmente ogni attività riguardante le selezioni giovanili a causa del focolaio di Coronavirus nella provincia lombarda. "Per questo andremo a erigere una simbolica diga di vaccinazioni sui comuni di confine del bresciano, partendo già con le categorie previste dalla fase 2, pur proseguendo nel resto della Regione la vaccinazione degli Over 80".

Nel frattempo, l'Ordine dei Medici della provincia di Brescia lancia l'allarme per l'adozione immediata di provvedimenti rigidi, anche se impopolari, come quelli della scorsa primavera.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE