Congo: al via funerali Stato Attanasio e Iacovacci - Lombardia

Bruno Cirelli
Febbraio 26, 2021

La moglie di Attanasio con la figlia in braccio - Alla cerimonia in prima fila, tra i familiari delle vittime c'era la moglie dell'ambasciatore, Zakia Seddiki, con in braccio una delle tre figlie. "Angoscia per la giustizia disattesa da uomini invaghiti di denaro che tramano morte del fratello". "Sono stati strappati da questo mondo da artigli di una violenza feroce, che porterà altro dolore. Dal male viene solo altro male". Occorre smascherare il germe dell'indifferenza violenta che è nei cuori e dire: è un problema mio - aggiunge - questi nostri fratelli hanno deciso di compromettersi con l'esistenza degli altri anche a costo della loro vita. A Limbiate, sempre domani, è stata organizzata una veglia di preghiera in chiesa San Giorgio in memoria di Luca Attanasio, Vittorio Iacovacci e della terza vittima dell'attentato, l'autista congolese Mustapha Milambo. Non c'è il capo dello Stato Sergio Mattarella, per un'indisposizione. Presenti anche il presidente della Camera Roberto Fico e il premier Mario Draghi. In coincidenza con l'inizio dei funerali di Stato alle 9.30, il personale diplomatico e non del ministero degli Esteri e i carabinieri del comando al Mae hanno osservato un minuto di silenzio sul piazzale antistante alla Farnesina.

Un picchetto d'onore ha accolto il rientro in Italia delle salme dell'ambasciatore Luca Attanasio, limbiatese di 43 anni, e del carabiniere della sua scorta, Vittorio Iacovacci, 30 anni, uccisi lunedì mattina in un attentato il Congo mentre viaggiavano su un covoglio delle Nazioni Unite. Due uomini che hanno voluto dare il loro contributo per un mondo migliore.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE