Etna, ancora spettacolo, eruzione nella notte

Bruno Cirelli
Febbraio 21, 2021

Una concittadina illustre che è tornata a dare spettacolo. Fontane di lava sopra i 1.000 metri si sono innalzate dal cratere di Sud Est, il più giovane e attivo della struttura vulcanica, formando un trabocco lavico che si è riversato nella Valle del Bove.

Catania - L'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, Osservatorio Etneo, ha comunicato che è in corso una nuova, siapure al momento debole, attività stromboliana alla bocca orientale del Cratere di SE dell'Etna. Questi risultano principalmente localizzati in corrispondenza del Cratere di sud-est. Una colonna eruttiva si è alzata verso il cielo per diversi chilometri sopra la cima. Le colate di lava hanno continuato lentamente ad avanzare, i fronti del 'braccio' più lungo sono nella desertica Valle del Bove, a circa 3-4 chilometri di distanza dalla bocca e ad una quota compresa fra 1.700 e 1.800 metri sul livello del mare.

L'eruzione di stanotte al chiaro di luna è stata visibile non solo dai centri etnei ma anche dallo stretto di Messina. Il vulcanologo dell'INVG Boris Behnke ha rassicurato sulla possibilità che le colate possano lambire i centri abitati, costituendo un pericolo per la popolazione locale.

L'ampiezza media del tremore vulcanico col cessare del parossismo ha subi'to una repentina e drastica diminuzione dei suoi valori ed ha raggiunto il livello medio, con la tendenza a diminuire ulteriormente."La notte scorsa abbiamo assistito a quel che è stato certamente fra i parossismi più intensi e magnifici del cratere di Sud-Est dell'Etna ma con questa attività in corso non c'è pericolo". Una fontana di lava e un trabocco lavico dal cratere di Sud-Est cominciato poco prima della mezzanotte ha generato getti di lava alti 800-1.000 metri. L'esperto sottolinea che "non c'è pericolo in caso di eventi come questo" e che "grazie al vento molto debole la ricaduta di materiale piroclastico sarà estremamente limitata questa volta".

Il vulcano ha ripreso quasi costantemente la sua attività eruttiva da fine dicembre 2020.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE