Genova, donna uccisa in centro: aggredita nel suo negozio di pantofole

Paterniano Del Favero
Febbraio 20, 2021

La donna stava lavorando nel proprio negozio in via Colombo quando è stata colpita con una trentina di coltellate. Ancora da ricostruire i contorni della vicenda, non si esclude che le verifiche in corso possano riguardare l'ex compagno della donna.

Intorno alle 18, una donna di 60 anni, Clara Ceccarelli, è stata accoltellata a morte in via Colombo, in pieno centro a Genova.

Nonostante il pronto intervento degli operatori del 118, per la donna non c'è stato nulla da fare, è morta mentre i soccorritori cercavano di rianimarla. L'uomo, che ha ammesso di essere stato l'autore del delitto, è stato trovato dagli uomini delle volanti e portato in questura. Al momento dell'omicidio non c'erano clienti nel locale. Aveva assunto anche un ragazzo che le dava una mano in negozio. 'Tutto bene', mi ha detto.

Le indagini si sono concentrate sull'ex compagno, un sessantenne con cui si era lasciata qualche mese fa. E 'La Repubblica' ha raccolto anche la testimonianza di due fruttivendoli del vicino Mercato Orientale.

Si chiamava Clara Ceccarelli e aveva 60 anni, è lei la vittima dell'ennesimo femminicidio avvenuto a Genova nel tardo pomeriggio di martedì 19 febbraio. Non sappiamo se lo avesse denunciato ma da tempo aveva rotto definitivamente con lui soprattutto perchè si giocava tutti i soldi che aveva in tasca. Quando sono arrivati i soccorsi la donna era già deceduta. Più di recente l'uomo sarebbe stato sorpreso mentre urinava sulla saracinesca del negozio. Inoltre pochi giorni fa la polizia era intervenuta in una scuola nella quale lui sembra con l'intenzione di uccidersi lanciandosi da una finestra.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE