Pd-M5s-Leu, nasce l'intergruppo parlamentare: "Iniziativa comune dopo l'esperienza del Conte bis"

Bruno Cirelli
Febbraio 17, 2021

Mancano poche ore ormai al voto di fiducia al nuovo governo Draghi. E ancora: "Con questo spirito, da domani saremo insieme per rilanciare e ricostruire il nostro Paese". Lo annunciano in una nota i capigruppo al Senato del Pd, Andrea Marcucci, del M5S, Ettore Licheri, e del Misto Loredana De Petris. Nel documento programmatico verrà messa nero su bianco la necessità di ripartire dai temi del governo Conte, ampliando l'agenda con i punti che il presidente del Consiglio Draghi elencherà domani in Parlamento. Stiamo parlando di Pd, M5s e Leu che al Senato hanno deciso di costituire un intergruppo parlamentare per non perdere del tutto l'esperienza dell'esecutivo Conte II.

"La nascita dell'intergruppo parlamentare Leu-Pd-M5s è un'ottima notizia e indica la strada giusta per coltivare un'idea di Paese che metta al centro la difesa dei beni pubblici fondamentali", commenta il ministro della Salute Roberto Speranza. A chi gli chiede se creda ancora di essere il perno della coalizione M5S-Pd-Leu, "quello è un progetto che non ho declamato a casa - risponde - ma che abbiamo iniziato a realizzare e ha già prodotto dei risultati, altri sono in corso di completamento, altri vanno elaborati e realizzati". "Dopo un'ora il post di Conte ha più che raddoppiato i numeri, passando vorticosamente a 45 mila condivisioni, 95 mila commenti e, udite udite, 404 mila, tra like e love: numeri impressionanti che diventano però "normali" se confrontati con quelli registrati a "solo" quattro ore dalla pubblicazione: il post di Conte ha superato le 746 mila reazioni tra like e love, e si avvicina senza colpo ferire ai 200 mila commenti, senza contare le condivisioni, spontanee e autentiche degli utenti, che sono a quota 88 mila, ciò significa aver superato il muro del milione di interazioni", aggiunge Giordano, concludendo che "non c'è negli ultimi 12 mesi alcun post di un politico italiano che abbia fatto questi numeri in così poco tempo". "Se si salderà in modo definitivo l'alleanza con Cinque Stelle e Leu e il Pd diventerà la sesta stella del grillismo questo aprirà un'autostrada a chi come Italia Viva ambisce a costruire una casa dei riformisti solida e solidale. Per il riformismo, contro il populismo", scrive invece su Twitter il presidente di Iv Ettore Rosato.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE