Governo Draghi: i nomi dei "nuovi" ministri

Geronimo Vena
Febbraio 13, 2021

Il giuramento è previsto per domani, sabato 13 febbraio, alle ore 12.00. Poi mercoledì Draghi chiederà la fiducia al Parlamento: alle 10 si presenterà in Senato e successivamente alla Camera.

Mario Draghi tiene all'oscuro la politica fino all'ultimo ma dal suo cilindro esce alla fine un governo con 8 tecnici e 15 politici, secondo il modello misto di Ciampi, che dell'ex Governatore della Banca d'Italia fu mentore. Le sue uniche parole sono quelle riportate da un gruppo di fotografi che gli hanno augurato "in bocca al lupo": abbassando il finestrino dall'auto che si allontanava dal Quirinale, Draghi ha sorriso e ha risposto loro con il classico "Crepi il lupo!". Confermata anche Luciana Lamorgese agli Interni mentre la new entry è Marta Cartabia alla Giustizia: costituzionalista, giurista, accademica, appassionata di sci fuori pista, ha infranto il soffitto di cristallo diventando la prima presidente donna della Corte Costituzionale.

I ministri, complessivamente, sono 23, con alcune novità come il ministero per la Transizione ecologica che è stato affidato a Roberto Cingolani, quello della Transizione digitale che sarà guidato da Vittorio Colao e quello del Turismo (scorporato dal ministero del Beni culturali) affidato a Massimo Garavaglia (Lega). Al Ministero dell'economia e delle finanze Daniele Franco, bellunese, esperto di finanza pubblica, direttore generale di Bankitalia, fedelissimo e braccio destro di Draghi. D'Incà e Di Maio conservano l'incarico ai Rapporti con il Parlamento e alla Farnesina; Dadone dalla Pubblica amministrazione e Innovazione tecnologica passa alle Politiche giovanili. Tre ministri al Partito democratico (Franceschini, Orlando, Guerini), espressione delle 3 componenti dem che hanno eletto Zingaretti. Donna anche l'unica ministro di Italia Viva (Iv) (Bonetti).

Tre conferme agli Esteri, alla Difesa, alla Salute, con il M5S Luigi Di Maio, il Pd Lorenzo Guerini, il Leu Roberto Speranza. La Lega, invece, punterebbe su Giorgetti al Mise e la senatrice Erika Stefani agli Affari Regionali.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE