F1: Grosjean continua a correre, lo farà nella Indycar

Rufina Vignone
Febbraio 4, 2021

Il pilota ginevrino, miracolosamente scampato ad un tremendo incidente in Formula 1 lo scorso 29 novembre in Bahrein, lo ha annunciato sul suo canale Twitch. Archiviata dopo cinque stagioni l'esperienza con la Haas, che ha scelto di affidarsi per questa stagione ai debuttanti Nikita Mazepin e Mick Schumacher, Grosjean ha accettato l'offerta del team Dale Coyne Racing. Grosjean andrà ad arricchire la pattuglia di piloti francesi presenti nella NTT IndyCar Series, composta da Simon Pagenaud e da Sebastien Bourdais. Avevo tante opzioni da valutare per questa stagione ma la IndyCar era assolutamente la mia preferita. Le voci parlavano di un approdo in A.J. Foyt Racing, ma subito dopo avvenne il drammatico incidente nelle prime curve del GP di Sakhir, da cui è uscito con alcune bruciature alle mani.

La sorte dell'ex pilota di Formula 1 ricalca in parte quella del suo ex compagno di squadra Kevin Magnussen, che per il 2021 è stato ingaggiato da Chip Ganassi come pilota full-time nel WeatherTech SportsCar Championship al fianco di Renger Van Der Zande.

Il primo test in programma per Dale Coyne Racing e Romain Grosjean è previsto il 18 febbraio al Barber Motorsport Park in Alabama, che sarà proprio la sede della prima gara in calendario esattamente due mesi dopo. Ma Grosjean non esclude un ritorno: in tempi di pandemia, non ci sono certezze. La IndyCar ha una griglia più uniforme a quanto sono stato abituato finora nella mia carriera e sarà emozionante lottare per il podio e la vittoria. "La mia mano sinistra è ancora in via di guarigione, ma siamo già pronti per tornare in macchina e iniziare questo nuovo capitolo della mia carriera".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE