BOLOGNA: L'archivio di Umberto Eco affidato all'Università

Ausiliatrice Cristiano
Febbraio 3, 2021

Una curiosità: Umberto Eco ha ricevuto 40 lauree honoris causa da prestigiose università europee e americane, come quella del 2014, che gli è stata conferita dall'Università federale del Rio Grande do Sul, di Porto Alegre, in Brasile. L'iter della donazione è arrivato a conclusione dopo l'accordo tra il Mibact e gli eredi dell'autore del "Nome della rosa" (la moglie Renata e i figli Carlotta e Stefano), stipulato nel 2018, con la registrazione del provvedimento da parte della Corte dei Conti nei giorni scorsi.

La biblioteca di libri antichi (circa 1.200 volumi, di cui 36 incunaboli e 380 volumi stampati fra il '500 e il '700), denominata "Bibliotheca semiologica curiosa, lunatica, magica et pneumatica", formata dall'intellettuale nel corso della sua attività di bibliofilo, sarà custodita dalla Biblioteca Nazionale Braidense di Milano. "Cioè gli strumenti che saranno necessari a tutti gli studiosi, e in particolare a coloro che fanno parte del Centro Studi dedicato a Eco".

"I libri che Eco ha letto, che ha sfogliato, che contengono i suoi appunti e le sue schede di lettura saranno oggetto centrale di un grande progetto di studi: potremo così capire quali sono i punti di attenzione che Eco portava verso i testi fondamentali che hanno accompagnato il suo percorso di lavoro", ha aggiunto il Rettore. La Biblioteca Braidense è entusiasta del fatto che l'eredità di Eco sarà collocata accanto alla collezione di libri rari della biblioteca, e grata allo Stato per il loro acquisto. "Non è un caso che questo ritorno coincida con l'anno in cui celebriamo il cinquantenario del DAMS".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE