Membro Congresso Usa contagiato dal coronavirus nonostante 2 dosi vaccino Pfizer

Bruno Cirelli
Febbraio 1, 2021

Alcuni dipendenti del distretto sanitario della contea di Palm Beach hanno scoperto l'errore venerdì mattina durante un controllo.

Un membro del personale, stando a quanto riferito da diverse testate giornalistiche internazionali, avrebbe spento l'alimentazione del frigorifero, rendendo inutilizzabili le dosi dell'antidoto prodotto da Pfizer.

A causa del banale errore di un operatore sanitario in Florida, a Palm Beach sono state distrutte più di 1.100 dosi del vaccino di Pfizer. Il vaccino Pfizer, come è noto, deve essere conservato a una temperatura di -70 gradi Fahrenheit per preservare alcuni dei suoi componenti, ma può essere trasferito in un normale frigorifero cinque giorni prima della somministrazione. Se lasciati più a lungo, o esposti a temperature più calde, diventa inefficace. Il centro medico ha comunque precisato che l'accaduto ha avuto "assolutamente nessun impatto sulla sicurezza dei pazienti" e che i vaccini rovinati (232 fiale, corrispondenti a circa 1.160 dosi) sono stati distrutti in modo sicuro. Il CEO di Pfizer Albert Bourla ha fatto sapere che la sua azienda sta cercando di accelerare i tempi di produzione e sviluppo del vaccino, portandoli a meno di 100 giorni.

Intanto il professor Walter Ricciardi, consulente del ministro della Salute, in un'intervista al Messaggero riferendosi al piano vaccini sottolinea che "dovremo vaccinare centinaia di migliaia di persone nei palasport, negli studi di medicina generale. avremo bisogno di una organizzazione di tipo militare che ancora non c'e'".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE