Scattano i saldi invernali, tra luci e ombre

Paterniano Del Favero
Gennaio 31, 2021

Il potere di acquisto delle famiglie è in picchiata, ma molto ha inciso anche lo smartworking e l'assenza di socialità, con meno feste e cerimonie, che non hanno certo agevolato il ricambio del guardaroba.

Il Parco da Vinci e il Da Vinci Village, realtà ormai consolidate sul territorio del Comune di Fiumicino, danno ai cittadini la possibilità di approfittare dei saldi invernali rispettando al contempo tutte le misure di prevenzione e sicurezza che il periodo impone. Il nostro comparto, che già veniva da anni difficili, ne è uscito in ginocchio, con perdite oltre il 35% dello scorso anno e ristori insufficienti a colmare questa voragine.

"Sicuramente ci sarà una particolare attenzione da parte dei consumatori ai capi casual (maglieria, giubbotti, pantaloni...), mentre contiamo ci sia un fiduciosa ripresa del capo più elegante (sia nell'uomo che nella donna) con il ripristino della vita sociale ed un graduale ritorno alla normalità" considera il presidente provinciale di Federazione Moda Italia. "Numeri che evidenziano la crisi del settore moda, tra i più colpiti dalla crisi". Purtroppo, con la Toscana rossa fino all'8 dicembre, anche lo shopping natalizio è stato frenato.

"Ci tengo particolarmente a rinnovare l'invito a tutti i genovesi a scegliere i negozi di vicinato, dei nostri Civ per gli acquisti in questo periodo di sald - dichiara l'assessore al Commercio del Comune di Genova Paola Bordilli -". Le restrizioni dettate dall'emergenza sanitaria, infatti, si sono tradotte in mancati consumi e in una crisi dell'intera filiera agroalimentare, le cui aziende hanno perso moltissime vendite di olio, vino, carne, verdura e tanto altro. E i dati delle regioni che hanno già avviato i saldi invernali non raccontano nulla di buono: si registrano crolli degli affari che superano il 50% rispetto all'anno prima, con il Covid alle porte ma ancora sconosciuto. "La speranza principale è che la Toscana possa restare in zona gialla - spiega Luca Tonini, presidente di CNA Toscana - in questo modo si favoriranno gli acquisti, che comunque non saranno dello stesso tenore di quelli dello scorso anno".

Anche in occasione di questi saldi invernali, FISMO Confesercenti Modena indirizza ai commercianti il decalogo "OK il Saldo è giusto", per garantire la massima trasparenza nello svolgimento delle vendite e valorizzare la consulenza e l'assistenza fornita alla clientela dai commercianti dei negozi fisici.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE