Impeachment Trump, Biden: "Processo si deve fare"

Bruno Cirelli
Gennaio 27, 2021

Donald Trump ha aperto lunedì un ufficio in Florida che assumerà le sue funzioni di ex presidente degli Stati Uniti e cercherà di portare avanti l'agenda della sua amministrazione. Domani il giuramento dei senatori come giurati.

Sono in tutto cinque le pagine dell'articolo. Il processo inizierà il 9 febbraio, dando ai nove responsabili dell'impeachment della Camera e al team di difesa di Trump due settimane per depositare i documenti e finalizzare i preparativi legali. In esso si sottolinea, inoltre, come lo stesso rappresenti "una minaccia per l'integrità del sistema democratico e - continua - ha ostacolato una pacifica transizione dei poteri". Per tali motivi, Trump è considerato "una minaccia per la sicurezza nazionale, per la democrazia e per la Costituzione". Poi il famigerato comizio del giorno dell'Epifania in concomitanza con la riunione del Congresso in sessione plenaria per certificare la vittoria di Joe Biden. La frase al centro dell'accusa, ricordata nell'articolo, e' quella in cui Trump invita i sostenitori ad agire: "Se non combattete come indemoniati non avrete più un Paese".

Per la prima volta Joe Biden ha commentato così il processo per impeachment a Trump: "Penso che vada fatto". Biden lo ha ammesso senza mezzi termini alla Cnn, specificando che molto probabilmente l'esito sarebbe stato diverso se Trump fosse ancora presidente e se avesse ancora sei mesi da inquilino della Casa Bianca. Il presidente stamani ha twittato: "L'America non è mai stata all'altezza della sua promessa fondamentale di uguaglianza per tutti" e ha aggiunto, "Oggi, agirò per promuovere la giustizia razziale e spingerci più vicino a quell'unione più perfetta che abbiamo sempre cercato di essere".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE