Covid: Gb fiduciosa su forniture vaccini malgrado stretta Ue - Ultima Ora

Barsaba Taglieri
Gennaio 26, 2021

Dopo l'allarme lanciato dall'Italia e raccolto dall'Unione europea, Pfizer BioNtech ha assicurato che le forniture torneranno al quantitativo prestabilito in base agli accordi.

Le forniture globali dei vaccini anti Covid sono attualmente "limitate" dalla capacità produttiva iniziale delle case farmaceutiche, ma il Regno Unito - essendosi mosso in anticipo - è "fiducioso" di poter ricevere i quantitativi concordati per le prossime settimane.

"Con la decisione del Governo di somministrare 6 dosi anziché 5 - comunica la società -, Pfizer ha ridotto il numero di fiale, ma non di dosi previste, che resta lo stesso". Sono invece 387 che hanno ricevuto due dosi e quindi completato il percorso vaccinale nel Senese - anche in questo caso non vengono considerati i numeri delle Scotte-. "Ricorreremo a tutti gli strumenti e a tutte le iniziative legali, come già stiamo facendo con Pfizer-Biontech, per rivendicare il rispetto degli impegni contrattuali e per proteggere in ogni forma la nostra comunità nazionale".

I ritardi e i tagli nella distribuzione - I tagli effettuati finora da Pfizer si sono rivelati più marcati di quelli che sarebbero serviti a compensare il passaggio da cinque a sei dosi per fiala, deciso l'8 gennaio a patto che si utilizzino siringhe o aghi a basso volume morto.

"Non ci sono alternative allo slittamento delle vaccinazioni degli over 80: i vaccini non ci sono".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE