Unione Europea: Emilia Romagna zona "rosso scuro" per rischio covid

Paterniano Del Favero
Gennaio 25, 2021

Per poter andare in altre zone di ptranno essere test obblihatori e quarantena. E' quanto risulta dagli ultimi dati pubblicati dall'Ecdc relativi al numero cumulativo di casi ogni 100 mila abitanti negli ultimi 14 giorni.

I commissari Ue per la Giustizia, Didier Reynders, e per gli Affari Interni, Ylva Johansson, hanno presentato oggi (25/01/2021) le misure Ue per gli spostamenti all'interno e all'esterno dell'Unione Europea per migliorare il coordinamento tra i Paesi membri.

Al 21 gennaio la provincia di Bolzano risultava con 696 casi cumulativi ogni 100 mila abitanti negli ultimi 14 giorni, il Veneto con 656, il Friuli Venezia Giulia 768 e l'Emilia Romagna 528.

La proposta è quella di limitare tutti i viaggi non essenziali finché i numeri dell'emergenza non saranno maggiormente sotto controllo.

L'Emilia Romagna è una delle aree UE che saranno classificate "rosso scuro", la nuova catalogazione per l'alto rischio di contagio Covid.

Per i viaggiatori che provengono da queste ultime gli Stati dovrebbero richiedere un test prima dell'arrivo e imporre una quarantena come praticato attualmente da diversi Stati Ue.

"Visto che la capacità di test è aumentata, gli Stati dovrebbero usare di più i test pre-partenza anche nelle aree arancioni, rosse o grigie", scrive la Commissione nella sua proposta che aggiorna le regole sui viaggi.

La Commissione europea raccomanda di aggiungere un colore in più nella classificazione delle zone a rischio: Oltre ai colori esistenti verde, arancione, rosso e grigio (in Italia bianco, giallo, arancione e rosso, ndr), la Commissione propone di aggiungere "rosso scuro" per indicare le aree in cui il virus circola a livelli molto elevati. Previste eccezioni per i lavoratori e studenti transfrontalieri, e per chi deve spostarsi per motivi di salute o per gravi questioni familiari (tra cui funerali e visite a parenti malati in stato terminale), nonché per chi lavora nel settore dei trasporti.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE