Coronavirus Lombardia, tutti i dati di oggi 23 gennaio

Rufina Vignone
Gennaio 24, 2021

1535 casi e 104 morti.

Lo studio che ha permesso di individuare "la presenza massiccia" di 7 varianti di coronavirus Sars-CoV-2 in tutta la Lombardia nella prima ondata di Covid-19 insegna "l'importanza e la necessità di una sorveglianza epidemiologica continua dei genomi circolanti nel territorio, che possa individuare nell'immediato la selezione e la circolazione di nuove mutazioni, ponendone un freno alla diffusione". Mentre per i casi mortali al primo posto si colloca Bergamo con 44 decessi, seguita da Milano con 39 e Brescia con 26. I dimessi/guariti sono stati 2.178. Numeri in diminuzione anche per i ricoveri ordinari: 3.499 nelle ultime 24 ore (ieri 3.579). Anche a livello nazionale si assiste ad un aumento del tasso di positività, che passa dal 4,6% al 5,3%, per effetto di 11.629 nuovi casi (ieri 13.331) su 216.211 tamponi, tra molecolari e antigenici (ieri 286.331). La regione che dopo la Lombardia ha avuto più denunce di infortuni totali è il Piemonte con 14,4%, seguito dal Veneto, 9,7% Emilia Romagna 7,9% e Toscana con 5,5%. Dei nuovi positivi 472 si registrano nel Milanese, di cui 203 a Milano città. I nuovi casi sono 1.969 (di cui 119 "debolmente positivi"), mentre i guariti-dimessi salgono a 442.631 (+1.751), di cui 3.631 dimessi e 439.000 guariti. "Secondo le nostre stime, una settimana in fascia rossa è costata al terziario lombardo 600 milioni di euro - gli fa eco Nicola Dal Dosso, direttore dell'associazione - Si accertino le responsabilità e si prevedano adeguati indennizzi: le imprese adesso vanno risarcite perché hanno subito, inutilmente, un danno gravissimo in una situazione già drammatica".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE