Amanda Gorman, su gradini del Capitol è nata una stella - Nord America

Bruno Cirelli
Gennaio 24, 2021

Origini afroamericane, 22 anni, è la più giovane poetessa esibita durante una cerimonia di insediamento presidenziale.

Nata nel 1998 da madre insegnante, talentuosa e bellissima (non sono passati inosservati il suo cerchietto rosso tra i capelli e il cappotto giallo firmato Prada), Gorman ha in uscita il libro per bambini (già prenotabile) Change sings (Penguin Random House), mentre nel 2015 ha pubblicato il libro di poesie The One for Whom Food Is Not Enough. Leggendo i suoi versi, la giovane - catturando l'attenzione di tutti - ha accennato alla sua personale esperienza di "ragazzina magra afroamericana cresciuta da una mamma single che sognava un giorno di diventare presidente e oggi recita all'insediamento di un presidente". "Non ci faremo spingere indietro o piegare dalle intimidazioni perché sappiamo che la nostra inazione e la nostra inerzia diventeranno il futuro".

Il papa Bergoglio, 84 anni, che scrive la prefazione alla raccolta di poesie di Luca Milanese, ventottenne romano; il presidente Biden, 78 anni, che invita alla cerimonia di inaugurazione mandato la poetessa Amanda Gorman, 23 anni, californiana. E questo sforzo per poco non ha avuto successo. "Ma se può essere periodicamente rinviata, la democrazia non può mai essere permanentemente distrutta".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE