Twitter blocca account ambasciata Cina in Usa su Xinjiang - Ultima Ora

Bruno Cirelli
Gennaio 23, 2021

La Cina è "preoccupata" per il blocco dell'account Twitter della sua ambasciata negli Usa: la portavoce del ministero degli Esteri Hua Chunying ha detto che le autorità cinesi sono "confuse dalla mossa". Andiamo a vedere il post incriminato.

Antony Blinken, scelto da Biden come nuovo segretario di Stato, ha affermato l'altro ieri nella sua audizione di conferma al Senato di essere d'accordo con la valutazione di Pompeo, aggiungendo che "senza dubbio" la Cina rappresentava la sfida più significativa per gli Stati Uniti di qualsiasi altra nazione, osservando di credere che ci fosse una base molto solida per costruire una politica bipartisan degli Stati Uniti per affrontare la sfida di Pechino. Un post mirato, pronto a difendere le politiche di Pechino nello Xinjiang.

Twitter ambasciata cina
Nuovo provvedimento per il social di Jack Dorsey

"Abbiamo preso provvedimenti su questo tweet per la violazione della nostra politica contro la disumanizzazione", hanno fatto sapere da Twitter. Andiamo quindi a vedere il perchè dell'ultimo provvedimento messo in atto dal social americano.

Il tweet, condiviso il 7 gennaio, faceva riferimento alle donne di etnia uigura (un'etnia turcofona di religione islamica che vive nel nord-ovest della Cina, soprattutto nella regione autonoma dello Xinjiang) come "macchine per fare bambini". Il tweet era stato rimosso da Twitter, che in questi casi è solita oscurare i messaggio, ma chiedere agli utenti di eliminarli di persona dal loro profilo.

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE