Fiducia. Salvini in Aula del Senato: "Un Governo di incapaci e fessi"

Ausiliatrice Cristiano
Gennaio 22, 2021

"Ricordo ai senatori a vita che si apprestano a votare la fiducia, cosa diceva il leader dei 5 Stelle di loro, 'non muoiono mai o muoiono troppo tardi'", aveva detto Salvini concludendo il suo intervento in Aula, spiegando poi che si trattava di una frase di Beppe Grillo.

Se quanto rivelato dal Giornale fosse comunque veritiero, resterebbe il fatto di questo dialogo tra Matteo Salvini e Matteo Renzi, con i due che a breve si potrebbero ritrovare entrambi tra i banchi dell'opposizione.

Mentre scoppia il caos in Aula, Salvini ripete: "Che coraggio che avete ragazzi, che coraggio senatori a vita, che coraggio, che coraggio..." "Liberi la poltrona che sta difendendo con tutti gli strumenti necessari". "Se state facendo tutto bene che problema c'è a chiedere agli italiani cosa pensano?", ha aggiunto. È l'appello del leader della Lega Matteo Salvini rivolto al presidente Conte e pronunciato durante la sua dichiarazione di voto nell'Aula del Senato. E di fronte alle proteste dei senatori di maggioranza che spesso si sono levate dall'Aula, ha commentato: "Vedo tanto nervosismo".

"Andata a casa che è ora" ribadisce Salvini. "Poi è venuto e mi ha spiegato che non erano parole sue", ha rivelato. "Alcuni discorsi di senatori 'in vendita' davvero imbarazzanti: fuori dal Palazzo gli Italiani hanno testa e cuore a lavoro, scuola e salute, qui dentro c'è gente che per la poltrona farebbe, anzi fa, di tutto".

Altre relazioni OverNewsmagazine

Discuti questo articolo

SEGUI I NOSTRI GIORNALE